Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump promette che gli USA non lasceranno Seattle "occupata dagli anarchici"

© REUTERS / Lindsey WassonA man falls after being shot by a driver who tried to drive through a protest against racial inequality in the aftermath of the death in Minneapolis police custody of George Floyd, in Seattle, Washington, U.S. June 7, 2020
A man falls after being shot by a driver who tried to drive through a protest against racial inequality in the aftermath of the death in Minneapolis police custody of George Floyd, in Seattle, Washington, U.S. June 7, 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Mentre i cittadini degli Stati Uniti continuano a protestare a seguito della morte di George Floyd a Minneapolis, le forze dell'ordine hanno abbandonato lunedì il distretto orientale del dipartimento di polizia di Seattle in quello che è stato descritto come un atto di "fiducia e declassamento" dalle autorità locali.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sottolineato in un'intervista esclusiva di Fox News l'11 giugno che andrà in onda alle 13:00 di venerdì, che la sua amministrazione non avrebbe permesso che Seattle venisse "occupata dagli anarchici".

L'8 giugno il Dipartimento di Polizia di Seattle ha barricato le finestre del suo dipartimento a est e aveva concesso diversi blocchi della città alle persone che protestavano per la morte di George Floyd.

"Se ci fosse più tenacia, non avresti il ​​tipo di devastazione che hai avuto a Minneapolis e a Seattle. Voglio dire, vediamo cosa sta succedendo a Seattle... ora vi dico, se non risolvono la situazione, andremo noi a risolverla", ha detto Trump, secondo un'anteprima dell'intervista riportata da Fox News.

Trump ha attaccato il sindaco di Seattle Jenny Durkan per la sua "patetica" gestione della situazione, chiedendo se lo avesse "mai fatto prima?", e ha insistito sul fatto che il governatore di Washington Jay Inslee prestasse ascolto ai suoi consigli e inviasse le truppe della Guardia Nazionale per ripristinare l'ordine, segnala la testata.

"Ha le truppe della Guardia Nazionale e lo può fare... Ma in un modo o nell'altro, sta per essere fatto. Queste persone non occuperanno la maggior porzione di una grande città".

"Zona libera da poliziotti"

Mentre proteste e rivolte continuano a infiammare gli Stati Uniti, lunedì la polizia di Seattle ha abbandonato uno dei suoi edifici nell'est della città, dopo di che una folla di manifestanti anti-polizia ha eretto barricate nelle vicinanze, dichiarando sei isolati nel quartiere Capitol Hill della città una "zona autonoma" e "libera dai poliziotti".

Spiegando la mossa, il capo del dipartimento di polizia di Seattle, Carmen Best, ha affermato che la città "ha ceduto alle forti pressioni pubbliche" nell'abbandono del distretto.

Giovedì Donald Trump ha ribadito il suo voto di "riprendere" Seattle dai manifestanti che avevano conquistato la città.

In un tweet Trump ha esortato il governatore Jay Inslee e il sindaco di Seattle, Jenny Durkan, a fermare i "bruti anarchici".

​Le proteste violente negli USA

Le proteste scoppiate dopo la morte di George Floyd continuano a imperversare negli Stati Uniti, con violenze, saccheggi, aggressioni contro passanti e contro la polizia. 

I manifestanti hanno abbattuto una statua di Cristoforo Colombo nel Minnesota, sostenendo che era responsabile del genocidio dei nativi americani. Mentre un'altra statua di Colombo è stata decapitata a Boston, e un'altra ancora vandalizzata a Richmond, con molti altri monumenti danneggiati o smantellati in tutto il paese come parte delle azioni contro i monumenti storici collegati al razzismo e alla schiavitù.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала