Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Miniere di litio nell’Estremadura spagnola: pro e contro

© Foto : Cortesía de Plataforma Salvemos la MontañaLa protesta contro lo sfruttamento della miniera di San José Valdeflórez
La protesta contro lo sfruttamento della miniera di San José Valdeflórez  - Sputnik Italia
Seguici su
La società Lithium Iberia ha investito 3 milioni di euro per trasformare la regione spagnola dell’Estremadura in un punto di riferimento per l’estrazione di litio e la produzione di batterie per autoveicoli.

Sebbene la regione vanti il secondo giacimento per grandezza in Europa, i più ritengono che lo sfruttamento di quest’ultimo “distrugga un luogo sacro”.

Lithium Iberia intende creare il polo Las Navas nel comune di Cañaveral accorpando due stabilimenti adiacenti adibiti alla trasformazione del minerale in carbonato di litio e idrossido di litio, ossia due composti utilizzati nella fabbricazione di batterie. Questo è ciò che la società ha dichiarato in un comunicato stampa.

Nel documento si è anche esposta l’intenzione in una seconda fase del progetto di edificare uno stabilimento a Badajoz finalizzato alla produzione di batterie per autoveicoli. Tuttavia, la società ha chiarito che si tratta di progetti fra loro indipendenti e che l’inizio dei lavori in miniera non dipenderà in alcun modo dall’eventuale costruzione dello stabilimento per la produzione di batterie.

Un dipendente della compagnia petrolifera saudita Saudi Aramco - Sputnik Italia
Estrazione petrolio: Russia e Arabia Saudita ancora lontane da un accordo su riduzione volumi
Inoltre, Lithium Iberia intende creare 400 posti di lavoro e produrre 2,3 milioni di tonnellate di litio l’anno. La società, infatti, ritiene che questo progetto nel settore estrattivo “presenti tutte le caratteristiche necessarie per diventare vitale da un punto di vista tecnico, sociale, ambientale, economico e urbanistico” e che sia “strategico per la produzione di litio in Estremadura, Spagna e Unione europea”.

Ad oggi le autorità locali di Cañaveral e i suoi abitanti si sono espressi a favore dell’idea di costruire nella propria città una grande fabbrica che creerà posti di lavoro, genererà entrate e, dunque, risolleverà l’economia locale. Sebbene i cittadini di Cañaveral abbiano accolto con favore la notizia, non tutti i consigli comunali delle altre città dell’Estremadura (dove si trovano i giacimenti del metallo più richiesto nella produzione di batterie) hanno accolto la notizia in maniera altrettanto ottimista.

Quattro giacimenti in Estremadura

In Estremadura si trovano 4 importanti giacimenti di litio: Tres Arroyos (Albuquerque); San José Valdeflórez y el Trasquilón (Cáceres); y Las Navas (Cañaveral). È proprio quest’ultima miniera che la Lithium Iberia intende sfruttare.

Di questi giacimenti uno è considerato il secondo per importanza in Europa (il primo si trova in Portogallo) e non è quello di Las Navas. Si tratta del San José Valdeflórez sito a meno di 2 km da Cáceres. La società australiana Infinity Lithium si è concentrata su questo giacimento. Secondo le ricerche condotte dalla società, questa miniera potrebbe produrre 15.000 tonnellate di idrossido di litio l’anno, il che garantirebbe materiale per circa 10 milioni di veicoli elettrici.

Sebbene a noi di Sputnik abbiano riferito di opinioni contrastanti in regione circa la liceità dell’operato della società nel giacimento, questa società estrattiva australiana ha di recente sottoscritto un memorandum d’intesa con la European Battery Alliance (EBA) gestita dalla InnoEnergy. Questo documento consentirà di dare avvio al progetto relativo alla miniera di litio a San José Valdeflórez e di renderlo il primo progetto nel settore del litio a ricevere fondi europei, il che non è piaciuto a nessuno nella zona.

Uranio - Sputnik Italia
Trump non fissa quote estrazione uranio in USA - Reuters

“Cáceres non è niente senza la sua montagna”

A partire dal 2017 il gruppo Salvemos la Montaña si batte per impedire la costruzione della miniera di Valdeflórez per via dell’impatto ambientale e sociale che un tale sito avrebbe sul territorio, considerato dagli abitanti di Cáceres un luogo sacro. Infatti, qui si trova un santuario del patrono della cittadina.

“Il luogo in cui intendono creare la miniera ha un grande valore ambientale e naturalistico. Rappresenta il polmone verde della città, una zona di pace e relax per tutti i cittadini di Cáceres”, sostiene il portavoce del gruppo.

Come riconosce Montaña Chaves, membro del gruppo, la maggior parte degli abitanti della cittadina e i rappresentanti di tutti i partiti politici (ad eccezione di Ciudadanos) si oppongono alla costruzione di questa miniera. “La nostra piattaforma unitamente a 43 altre associazioni si è rivolta alla Giunta dell’Estremadura chiedendo che questo luogo venga protetto e sta studiando in che modo riconoscergli lo status di patrimonio naturalistico”, ha spiegato.

D’altro canto, i membri di questo gruppo si sono rivolti anche alla Commissione europea in merito a Infinity Lithium: “Intendiamo rivolgerci alla Commissione per le petizioni del Parlamento europeo per presentare la nostra petizione. Al momento la situazione è ferma per via della pandemia di coronavirus, ma stiamo aspettando che ci comunichino nuovamente quando presentarci innanzi al Parlamento europeo”.

Un container viene sollevato da una gru il 15 maggio 2008 sulla piattaforma del gas Sleipner, a circa 250 km dalla costa norvegese nel Mare del Nord - Sputnik Italia
Media: Norvegia ha deciso di aumentare l'estrazione di petrolio

“Invitiamo la Commissione europea a comunicare alla società Infinity Lithium che quest’ultima non dispone dell’autorizzazione amministrativa per lo svolgimento dei lavori e che è tenuta al pagamento di doppie sanzioni imposte dal governo dell’Estremadura per il ripristino delle strade che la società ha aperto in maniera illecita”, sottolinea Chaves.

In questo video appare evidente lo stato in cui la società australiana ha lasciato il territorio circostante dopo aver condotto i lavori preparatori al progetto estrattivo di San José Valdeflórez. 

Perché Cañaveral sì e Cáceres no?

Daniel López Vivas è il giurista specializzato in gestione del territorio che si è occupato delle concessioni per la costruzione di diverse miniere nella regione. Sputnik lo ha contattato per avere un parere legale sulla situazione relativa all’estrazione di litio sia a Cáceres (San José Valdeflórez) sia a Cañaveral (Las Navas).

Secondo l’esperto, la miniera di Valdeflórez presenta due elementi fondamentali che impediscono alla società australiana di continuare il progetto. “Anzitutto, per Cáceres sarebbe necessario modificare le norme e per questo serve una certa volontà politica. Credo che l’eventualità sia remota perché servirebbe il consenso di entrambe le parti, ma in città è presente un importante movimento popolare contrario alle miniere”.

Non dimentichiamoci che la montagna da cui si estrarrà il metallo è nelle immediate vicinanze della città (a meno di 2 km) e questo potrebbe costituire un rischio per gli abitanti.

Un giacimento di shale gas a Williston, nello stato del North Dakota - Sputnik Italia
Estrazione petrolio di scisto USA frena nel 2020 dopo anni di rapida crescita

“È probabile che lo sfruttamento del sito verrebbe garantito dalla presenza di piattaforme di trivellazione che saranno operative nelle immediate vicinanze della città. Dunque, è necessario creare una serie di condizioni in materia di sicurezza per far sì che la situazione sia sostenibile”.

“Infinity ha tentato di eseguire alcuni lavori e di costruire alcune strade nella regione di Valdeflórez, ma non è mai riuscita a estrarre litio”, spiega López Vivas. “Vorrei che una società simile operasse a Cáceres ma non in questo luogo perché la legge non lo permette. È come se nel parco Casa de Campo di Madrid facessero un buco di 2-3 km di diametro”, sostiene l’avvocato. “Purtroppo la natura è capricciosa e ha collocato il litio in un luogo molto difficile da raggiungere”.

A Cañaveral, a poco più di 40 km da Cáceres, si trova un’antica miniera di litio, rimasta abbandonata per molti anni. “Si trova circa a 10 km dalla cittadina dove regna l’agricoltura e la disoccupazione. Dal punto di vista giuridico è ideale”, spiega l’avvocato.

Lithium Iberia, dal canto suo, nel documento presentato al governo dell’Estremadura ha specificato che il progetto sarà realizzato “in considerazione dei migliori metodi ad oggi esistenti” e in ottemperanza “di qualsivoglia disposizione di legge in materia di sicurezza estrattiva e di ripristino delle aree colpite in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”.

Estrazione del greggio - Sputnik Italia
Riduzione dell’estrazione del greggio: l’anno peggiore è il prossimo
Litio vs idrogeno

Il litio è necessario per la produzione delle batterie di telefoni cellulari, computer e tablet. Questo materiale serve anche per produrre le batterie dei veicoli elettrici, pertanto si è aggiudicato il titolo di “oro bianco” o “petrolio del XXI secolo”. Inoltre, le batterie al litio riescono a immagazzinare grandi quantità di energia e durano a lungo.

Il 75% delle riserve mondiali di litio si trova in Argentina, Bolivia e Cile. La domanda di litio in Cina, Unione europea e USA è in crescita. Dunque, l’insufficienza di questa materia prima in Europa e Cina consente al governo spagnolo di considerare il litio come metallo strategico.

Tuttavia, i membri del gruppo di protesta di Cáceres ritengono che questo scenario, che “ci impongono da molti anni”, non sia in linea con la realtà. Secondo loro, infatti, il litio cadrà presto in disuso per via dei suoi numerosi svantaggi.

La Spagna cerca investitori asiatici

La Spagna ha già cominciato a instaurare rapporti con diversi produttori cinesi di batterie e ad attrarre investitori. Poiché concorre con Polonia, Romania, Ungheria e Germania per la dislocazione della quarta fabbrica cinese per la produzione di batterie, a inizio anno Raúl Blanco, segretario generale per l’industria e le PMI, si è recato in Cina per convincerli a costruire i loro stabilimenti in Spagna. L’Estremadura è una delle regioni più interessanti per la realizzazione di eventuali investimenti.

Piattaforma petroliera Prirazlomnaya - Sputnik Italia
Artico: "isola artificiale" russa per l’estrazione del petrolio

Secondo i dati di El Economista, la costruzione di un nuovo stabilimento in Spagna sarà legata a un accordo che si aggira tra 800 milioni e 1 miliardo di euro e consentirà al Paese di imporsi come fautore del cambiamento nel settore automobilistico il quale sta producendo veicoli a fronte della guerra condotta dall’UE e da alcuni governi nazionali contro il diesel e la CO2.

Inoltre, stando all’analisi condotta da BloombergNEF (BNEF), si prevede che entro il 2025 la domanda globale di litio registrerà una crescita dalle attuali 300.000 tonnellate annue a 1 milione, il che si renderà necessario a fronte della riforma del settore di cui sopra.

Montaña Chaves sottolinea che gli abitanti della zona sono a favore della creazione di uno stabilimento per la produzione di automobili elettriche e persino di batterie.

“Non siamo contro il progresso o le fabbriche, anzi, siamo totalmente a favore. Ma desideriamo che vengano edificate in una zona industriale e che non distruggano un’area montuosa che verrebbe irreparabilmente distrutta. Dobbiamo proteggere il patrimonio naturalistico per le generazioni successive e dare loro la possibilità di goderne così come lo conosciamo”, conclude Chaves.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала