Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus terrorizza Pechino: rilevato in uno dei più grandi mercati all'ingrosso

CC BY 2.0 / NIAID-RML / Le particelle del coronavirus
Le particelle del coronavirus - Sputnik Italia
Seguici su
Il coronavirus è stato trovato in uno dei più grandi mercati all'ingrosso di Pechino, Xinfadi, su un tagliere per il salmone importato, scrive il quotidiano The Beijing News con riferimento al direttore del mercato.

A Pechino nella giornata di ieri, per la prima volta in 56 giorni, è stato rilevato un nuovo caso locale di infezione da COVID-19: un uomo di 52 anni è rimasto contagiato, nonostante non avesse lasciato la capitale nel periodo recente.

Oggi le autorità hanno segnalato altri 2 nuovi casi. Entrambi i positivi, di 25 e 37 anni rispettivamente, lavoravano al centro di analisi cinese sulla carne. Entrambi vivono nel quartiere Fengtai, uno di loro ha viaggiato a Qingdao nelle ultime due settimane. Secondo il 37enne, non ha lasciato Pechino negli ultimi 14 giorni e non ci sono stati contatti con persone arrivate dall'estero e dalla provincia di Hubei. Dopo la conferma del contagio di coronavirus, le autorità cittadine hanno avviato un'indagine epidemiologica e controlli.

"I risultati di questo controllo a campione li abbiamo ricevuto questa mattina. Dopo aver condotto un'indagine interna, abbiamo scoperto che questo prodotto (salmone) proveniva dal mercato ittico di Jingshen", ha dichiarato il responsabile del mercato Xinfadi.

Secondo lui, al momento, i tamponi effettuati a 9 persone legate all'importazione di pesce hanno dato esito negativo, tuttavia sono stati messi in quarantena.

Allo stesso tempo il virus non è stato rilevato su campioni prelevati da oggetti in cui erano presenti carne di manzo, agnello, maiale, verdura e frutta.

L'allerta al mercato è stata portata al livello massimo, i padiglioni con carne di manzo, agnello e frutti di mare sono stati temporaneamente chiusi. I padiglioni di frutta e verdura funzioneranno normalmente.

Secondo gli ultimi dati dell'Istituto Hopkins, nel mondo sono stati confermati oltre 7,6 milioni di casi di coronavirus, mentre le vittime superano abbondantemente quota 400mila.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала