Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Como, coronavirus: sequestrate 400.000 mascherine non a norma

© Sputnik . Alexandr Kryazhev / Vai alla galleria fotograficaMascherine
Mascherine - Sputnik Italia
Seguici su
La Guardia di Finanza ha sequestrato quasi mezzo milione di mascherine ritenute non a norma nel comasco.

Sono circa 400.000 le mascherine che la Guardia di Finanza di Como ha sequestrato durante dei controlli in quattro attività commerciali.

In particolare sono state sequestrate 263.000 mascherine generiche, 152.000 mascherine KN95-FFFP2 e altre 100.000 etichette attestanti la genuinità dei prodotti.

Il principale motivo per il sequestro è la documentazione non corrispondente agli standard europei. In particolar modo 45.000 avevano dei “Certificati di Compliance” e “Test Report” rilasciati da un Ente cinese non rientrante tra gli organismi notificati previsti dalla normativa vigente per l’apposizione della marcatura CE. In un altro caso altre 25.000 la documentazione non conforme era stata fornita da una società polacca.

In un altra attività, sempre nella provincia di Como, i finanzieri hanno sequestrato 265.000 mascherine generiche e 100.000 etichette con false indicazioni per il cliente. Riportavano la dicitura "validazione straordinaria prevista dall’art. 15 del D.L. 18/20 (cd. “Cura Italia”)" mentre il titolare dell'impresa non aveva ricevuto nessuna autorizzazione dall'INAIL e dall'Istituto Superiore di Sanità.

Lo stesso è avvenuto per un'altra azienda che ha visto il sequestro di 81.000 mascherine con documentazione incompleta ai fini della applicazione della marchiatura CE

Ognuno dei quattro titolari d'impresa sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Como-Lecco e verranno sanzionati con multe a partire da € 500 fino a € 128.000.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала