Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ritorna la fiducia nel Bitcoin e nelle criptovalute, l’indice della ‘Paura e Avidità’ conferma

© Sputnik . Evgeny Biyatov / Vai alla galleria fotograficacriptovalute
criptovalute - Sputnik Italia
Seguici su
Osservando il ‘Fear and Greed Index’ (l’indice della Paura e Avidità), gli analisti sostengono che il Bitcoin sia in netta ripresa e anzi abbia finalmente buone chances di superare la soglia dei 10mila euro in un possibile, molto prossimo, futuro.

L'indice della paura e avidità – il Fear and Greed Index -  è stato sviluppato dalla CNNMoney per misurare su base giornaliera, settimanale, mensile e annuale, due delle principali emozioni che influenzano la quantità di investitori disposti a pagare per le azioni. In teoria, l'indice può essere utilizzato per valutare se il mercato azionario ha un prezzo equo. Ciò si basa sulla logica secondo cui l'eccessiva paura tende a ridurre i corsi azionari e che troppa avidità tenda invece ad avere l'effetto opposto.

Osservando l’indice Fear and Greed su Bitcoin, dopo che questo era stazionato per quasi due mesi ai livelli più bassi della scala, si può notare un rialzo accompagnato da un ritorno della fiducia con i valori dell’indicatore che si sono spinti, per la prima volta da febbraio scorso, oltre il livello di equilibrio, indicando più fiducia e avidità che non paura.

Le oscillazioni dei prezzi hanno visto nell’ultimo mese i valori di Bitcoin provare a tentare addirittura di sfondare la quota psicologica dei 10mila dollari facendo pensare ai più ottimisti che anche la strada per i 10mila euro verrà presto battuta in cerca di nuovi record.

Dall’inizio di maggio si può notare quindi un ritorno alla fiducia con rialzo dei valori, indicazioni che fanno presagire in una ulteriore prossima estensione rialzista del Bitcoin.

Lo stesso Simon Dedic, cofondatore della società d'analisi dei mercati delle criptovalute Blockfyre, ritiene che la prossima corsa al rialzo potrebbe far arrivare il Bitcoin addirittura al prezzo di 150mila dollari.

Dedic ha tuttavia sottolineato che, a differenza di quanto accaduto nel 2017, questo incremento non si rifletterà sull'intero mercato delle criptovalute ma stavolta sarà limitato solo a quelle più solide come appunto Bitcoin, ma anche Ethereum, che lo stesso analista ritiene possa raggiungere i 9mila dollari. Si noti che l’Ether (ETH) attualmente vale meno di 250 dollari.

Il Bitcoin e le criptovalute in generale

Il Bitcoin (simbolo ₿) è una criptovaluta e un sistema di pagamento mondiale creato nel 2009 da un anonimo inventore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che sviluppò un'idea da lui stesso presentata su Internet a fine 2008. Tecnicamente il Bitcoin non è una vera e propria moneta ma un mezzo di scambio altamente volatile non emesso da un ente centrale e il cui valore è determinato unicamente dal rapporto domanda-offerta. Utilizza un database in rete che tiene traccia delle transazioni sui nodi di rete ma sfrutta la crittografia per gestire gli aspetti funzionali, come la generazione di nuova moneta e l'attribuzione della proprietà dei bitcoin pur mantenendo ogni trasferimento anonimo.

I bitcoin possono essere trasferiti attraverso Internet verso chiunque disponga di un indirizzo bitcoin e risulta impossibile per qualsiasi autorità, anche governativa, rintracciare, bloccare o sequestrare i fondi senza il possesso delle chiavi crittografate. Né è possibile la svalutazione in senso tradizionale dovuta a nuova immissione di moneta in circolazione.

Il Bitcoin non è che la prima e più fortunata di una lunga serie di criptovalute. Si stima che rappresenti circa il 65% del mercato delle criptovalute, Ethereum poco sotto il 10%, XRP al 3,25%, ma molte altre ancora ve ne sono. Dopo il grande boom delle criptovalute del 2017 oggi le criptovalute che funzionano a livello globale sono più di una dozzina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала