Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caos in Brasile, Bolsonaro avvisa che non si terrà più la conta dei morti per Covid-19

© REUTERS / Adriano Machado Ministro da Economia, Paulo Guedes, usa máscara protetora, ao lado do presidente do Brasil, Jair Bolsonaro, em Brasília, 7 de maio de 2020
Ministro da Economia, Paulo Guedes, usa máscara protetora, ao lado do presidente do Brasil, Jair Bolsonaro, em Brasília, 7 de maio de 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Verranno comunicati soltanto i dati giornalieri di nuovi contagi, decessi e guarigioni per migliorare l'istantanea della situazione attuale nel Paese.

Il presidente Jair Bolsonaro ha annunciato la decisione del ministero della Salute di non riferire più il numero totale di positivi e decessi per il nuovo coronavirus. Sulla pagina ufficiale del governo è adesso possibile visualizzare solo i dati giornalieri di nuovi infetti, decessi e guariti dell'ultimo bollettino, diramato sabato 6 giugno. 

Le nuove comunicazioni che non tengono conto dei dati aggregati, sono dovute a una nuova metodologia di conteggio e divulgazione dei dati. 

Secondo Bolsonaro, infatti, il tradizionale conteggio dei dati e la divulgazione dei numeri totali, così come avviene nella maggior parte dei Paesi colpiti dall'epidemia, "oltre a non indicare che la maggior parte dei pazienti non ha più la malattia, non descrive il momento del paese", spiega il presidente in un tweet. 

Al contrario, "la divulgazione dei dati relativi alle 24 ore,  ci consente di seguire la realtà del paese in questo momento e definire le strategie appropriate per aiutare la popolazione". 

​Il presidente avvisa anche che ulteriori provvedimenti per "migliorare la notificazione dei casi e la confermazione diagnostica" sono attualmente allo studio. 

La confusione nella comunicazione 

Il quotidiano "A Folha de S.Paulo" informa che, in conseguenza del cambiamento di metodologia, il portale del ministero della Salute sarebbe scomparso nella notte tra venerdì e sabato, per riattivarsi sabato pomeriggio con la sola comunicazione dei dati quotidiani. Inoltre, in seguito a questa decisione, il Brasile sarebbe stato temporaneamente rimosso dalle statistiche della John Hopkins University. 

​Adesso i dati sul Paese latinoamericano sono nuovamente disponibili e indicano il Brasile come epicentro dell'America Latina, con e 672.846 casi totali e 35.930 decessi, secondo stato al mondo per contagi dopo USA e terzo dopo Gran Bretagna. 

In seguito alla decisioni molti parlamentari hanno protestato, temendo una possibile manipolazione dei dati, e sono pronti a ricorrere al Tribunale Supremo di Giustizia. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала