Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio in Slovenia incontra omologo Logar: 15 giugno riapertura dei confini

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo AttiliIl Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, al Dipartimento della Protezione Civile per la riunione del Comitato operativo sul Coronavirus.
Il Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, al Dipartimento della Protezione Civile per la riunione del Comitato operativo sul Coronavirus. - Sputnik Italia
Seguici su
Luigi Di Maio vola in Slovenia per concordare la riapertura dei confini con l'Italia e per parlare del Recovery Fund e di linee guida condivise in Europa sulla sicurezza sanitaria.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è oggi in Slovenia, dove incontra il suo omologo Anze Logar e al termine dell’incontro il ministro italiano può annunciare che i confini Italia-Slovenia riapriranno dal prossimo 15 di giugno.

Come già promesso ieri a Di Maio dal ministro degli Esteri tedesco, questo è il secondo Paese europeo che annuncia la riapertura dei confini nazionali con l’Italia a partire dalla seconda metà di questo mese.

Di Maio si è anche complimentato con la gestione della pandemia da parte del governo sloveno, perché hanno “potuto dichiarare la fine della pandemia lo scorso 31 maggio”.

Il ministro Di Maio ha anche ricordato come tra le due nazioni ci sia stata “una stretta collaborazione bilaterale” e in seno all’Unione europea su tutto ciò che ha riguardato gli aspetti della pandemia.

Massima trasparenza

“Da parte italiana ci impegniamo a mantenere la massima trasparenza su tutti i dati epidemiologici, sui quali già esiste uno stretto coordinamento da parte dei nostri rispettivi ministeri della salute”, dice Di Maio.

Di Maio sottolinea il fatto che in Europa servono linee guida uniformi che garantiscano la libera circolazione delle persone in sicurezza ma senza impedimenti e discriminazioni.

“Non sono una soluzione appropriata”, dice Di Maio, gli accordi tra gruppi ristretti di Paesi e su questo aspetto il ministro grillino riferisce che c’è piena sintonia con la Slovenia.

Rilancio dell’economia europea

Di Maio ha poi ringraziato la Slovenia per aver sostenuto il piano di rilancio economico dell’Unione europea che servirà a ricostruire il tessuto sociale ed economico degli Stati più colpiti.

E qui il ministro ricorda che però è necessario ridurre “il più possibile la tempistica del Recovery Fund” che la Commissione Ue vorrebbe dotare di 750 miliardi di euro. Su questo punto la decisione finale spetta però al Consiglio europeo.

Conferenza Stampa congiunta Di Maio - Logar
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала