Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scontri nei pressi dell’ambasciata Usa ad Atene, arrestato un italiano

© Sputnik . Artur GabdrahmanovLe forze dell'ordine durante le proteste a Washington per la morte di George Floyd
Le forze dell'ordine durante le proteste a Washington per la morte di George Floyd - Sputnik Italia
Seguici su
Un italiano tra gli arrestati ad Atene durante l'attacco all'ambasciata USA. Sassaiola e bombe molotov in segno di protesta per la morte di George Floyd.

Anarchici e sinistra radicale hanno protestato ieri sera davanti l’ambasciata degli Stati Uniti ad Atene, la manifestazione è presto degenerata in scontri con la polizia della capitale greca e tra i cinque arrestati risulta anche un italiano che avrebbe preso parte alle proteste.

La manifestazione voleva essere una protesta contro la morte dell’afroamericano di Minneapolis George Floyd soffocato da un poliziotto durante le fasi di fermo di polizia.

Il fatto ha portato a giornate di intensi scontri in molte città degli USA ed anche all’estero in molte capitali mondiali.

Il poliziotto che ha commesso l’omicidio di secondo grado, come è stato definito dai giudici americani, è stato licenziato ed è ora agli arresti. Anche gli altri poliziotti presenti durante l’operazione di arresto di Floyd sono stati arrestati.

Molotov contro l’ambasciata USA ad Atene

La polizia greca ha impedito ai manifestanti di avvicinarsi all’ambasciata USA ad Atene. I manifestanti hanno allora dato vita a una vera e propria sassaiola, seguita dal lancio di bombe molotov.

La polizia ha risposto caricando e lanciando lacrimogeni per disperdere la manifestazione violenta.

Secondo quanto scrive l’Agi, l’italiano arrestato è accusato di aver scaricato il contenuto di un estintore contro le forze dell’ordine e di aver danneggiato tre moto della polizia con una sbarra metallica.

Gli altri arrestati sono invece di nazionalità greca e per loro l’accusa è di aver partecipato alla sassaiola contro la polizia e di aver vandalizzato alcuni negozi.

Precedenti aggressioni ‘belliche’ all’ambasciata USA di Atene

Nel 1996 il parcheggio dell’ambasciata USA di Atene fu bersagliata da un missile anticarro lanciato da una organizzazione rivoluzionaria.

Nel 2007, invece, fu usato un lanciagranate per colpire la facciata della palazzina extraterritoriale ma senza causare danni a persone. Anche in questo caso si trattò di un atto compiuto da un gruppo di lotta rivoluzionaria.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала