Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Morte George Floyd, Trump esorta la polizia a "essere dura" nei confronti dei manifestanti

© REUTERS / Carlos BarriaPeople react as a car burns at the parking lot of a Target store during protests after a white police officer was caught on a bystander's video pressing his knee into the neck of African-American man George Floyd, who later died at a hospital, in Minneapolis, Minnesota, U.S., May 28, 2020
People react as a car burns at the parking lot of a Target store during protests after a white police officer was caught on a bystander's video pressing his knee into the neck of African-American man George Floyd, who later died at a hospital, in Minneapolis, Minnesota, U.S., May 28, 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Donald Trump ha esortato la polizia a essere dura durante le rivolte violente che stanno infiammando gli Stati Uniti, con i rivoltosi che attaccano le forze dell'ordine, vandalizzano e saccheggiano i negozi, nonché attaccano cittadini inermi.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha esortato la polizia a essere "dura" nei confronti dei rivoltosi mentre rispondeva a un tweet di un ex analista della CIA che condannava i manifestanti, che lanciavano cocktail Molotov agli agenti delle forze dell'ordine.

​Rispondendo a un altro tweet dello stesso analista in merito a una follia di saccheggio sulla Quinta Strada di New York, che secondo come riferito è rimasta senza alla mercé dei vandali, Trump ha scritto che la Guardia Nazionale è pronta, senza approfondire cosa intendesse.

Il presidente degli Stati Uniti in precedenza aveva minacciato di schierare le forze armate statunitensi nelle città che si erano rifiutate di chiamare la Guardia Nazionale e non erano riuscite a reprimere le proteste violente. Ha promesso di emanare l'Insurrection Act, consentendo al presidente di schierare truppe a livello nazionale al fine di porre fine ai disordini pubblici diffusi.

Le proteste violente per la morte di George Floyd

Le proteste sono iniziate dopo la morte di George Floyd, un residente afroamericano di Minneapolis, arrestato da quattro agenti di polizia locali. Su internet è apparso un video di uno dei poliziotti con il ginocchio sul collo e sulla schiena di Floyd mentre diceva che non riusciva a respirare. Floyd è successivamente deceduto.

Le proteste si sono presto estese oltre Minneapolis e ora infiammano le città americane da oltre una settimana. Le proteste si sono poi trasformate in rivolte, con i partecipanti che ricorrono al vandalismo, al saccheggio, all'incendio doloso della proprietà privata, alla violenza contro i comuni cittadini statunitensi e agli attacchi alla polizia che cercano di disperderli.

Mentre alcuni governatori e sindaci hanno deciso di chiamare la Guardia Nazionale o implementare il coprifuoco, altri hanno deciso di limitare la risposta allo schieramento della polizia. 

L’autopsia indipendente ordinata dalla famiglia dell’afroamercano George Floyd, ha dimostrato che a causare il decesso è stato il soffocamento provocato dalla pressione sul collo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала