Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Così non basta. Per il Forum Famiglie baby sitter e congedo parentale devono essere cumulabili

© AP Photo / Ted S. WarrenLavoro da casa, USA
Lavoro da casa, USA - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente del Forum Famiglie Gigi De Palo ha parlato in un video-appello su Facebook dei punti da cambiare nel Dl Rilancio per migliorare degli emendamenti che hanno penalizzato le famiglie.

Il Forum delle Famiglie non ci sta con le misure prese a favore delle famiglie all'interno del decreto Rilancio. In un video appello, il presidente del Forum delle Famiglie Gigi De Palo ha parlato dei punti da modificare per migliorare le misure già prese a favore delle famiglie.

"Il Dl Rilancio ha 60 giorni per diventare legge dopo il passaggio parlamentare, così il forum delle Famiglie, attraverso le sue associazioni, in questi giorni ha elaborato emendamenti per migliorare un testo che scontenta e penalizza madri e padri. La palla è in mano ai parlamentari" ha dichiarato De Palo su una diretta Facebook.

Nell'appello ha dichiarato il presidente De Palo che saranno necessarie modifiche, data l'eterogeneità delle famiglie e dei loro bisogni. Tra i punti elencati da De Palo ci sono il bonus baby sitter e congedo parentale, la possibilità che siano cumulabili.

"Si tenga conto del numero dei figli nel reddito di emergenza, per il bonus vacanze e per il bonus maggiorato alle partite iva, fondi aggiuntivi per le scuole paritarie, che non sono di serie B con i loro 900mila studenti, che il bonus baby sitter e il congedo parentale siano cumulabili" ha affermato De Palo.

Quest'ultimo ha poi accusato anche il sito Inps, affermando che i sistemi del sito non sono stati adeguati al decreto approvato: "Problemi con il sito dell'Inps che non ha adeguato la piattaforma al decreto. Se si richiede il bonus baby sitter non si può chiedere il congedo parentale fermo al 50% e viceversa".

"Non è così che si rilancia il futuro del Paese, evidentemente il governo non ha ascoltato il grido di dolore dei nuclei familiari, specie quelli con figli. Ma restare sordi a questi bisogni vuol dire non rendersi conto della gravità della situazione" ha concluso il presidente De Palo.

Il Dl Rilancio da 55 miliardi è stato approvato dal Presidente del consiglio Giuseppe Conte il 13 maggio, ed è stato firmato dal Presidente della Repubblica il 19 maggio ed è già efficace agli effetti di legge per tutte le misure che esso contiene. La lista degli incentivi del decreto Rilancio è lunga 266 articoli, distribuiti in 300 pagine.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала