Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Spostamenti tra Regioni, D’Amato: Ci sono pressioni, pensiamo a contromisure

© AP Photo / Alessandra TarantinoUn turista in maschera si fa un selfie davanti al Colosseo
Un turista in maschera si fa un selfie davanti al Colosseo - Sputnik Italia
Seguici su
L’assessore D’Amato non ha nulla contro il lavoro di Fontana e di Gallera, lo dice nell’intervista rilasciata a Il Mattino.

L’assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D’Amato non nasconde la sua preoccupazione per le riaperture dei viaggi interregionali a partire dal prossimo 3 giugno. D’Amato teme che dopo il ‘liberi tutti’ delle scorse settimane, con la riapertura dei confini regionali anche le regioni che sono riuscite a contenere il contagio fino a ora si potrebbero ritrovare con nuovi focolai.

D’Amato, intervistato da Il Mattino di Napoli, è molto esplicito nell’indicare quello che lui ritiene il problema:

“Voi pensate che, se ci sarà il via libera agli spostamenti interregionali, tutti i milanesi andranno solo in Sardegna? Sapere quanti treni ci sono ogni giorno tra Roma e Milano?”

L’assessore laziale denuncia anche “troppe pressioni” sul comitato tecnico scientifico che deve prendere le decisioni e per questo motivo lo dice “con grande chiarezza” che “si deve decidere sulla base di una serie di indicatori, sui numeri”. Altrimenti, se la decisione sulla riapertura dei confini regionali sarà presa sulla base di pressioni di tipo politico, "prenderemo delle contromisure”, dice D’Amato.

“Pressioni sul Comitato tecnico scientifico ci sono e questo rischia di creare irritazione”, aggiunge.

Una spinta ad aprire

L’assessore D’Amato non ha nulla contro il lavoro di Fontana e di Gallera, lo dice chiaramente nell’intervista rilasciata a Il Mattino, ma dice “solo che dal Nord c’è una spinta ad aprire, soprattutto da parte di partiti come la Lega”.

“Io non sono contrario per principio: ma per favore, si valuti prima di tutto pensando alla difesa della salute pubblica”, dice ancora D’Amato pacatamente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала