Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Australia, misterioso Tornado sottomarino simile a un ‘Vento del diavolo’ – Video

Seguici su
I tornado possono generarsi sott'acqua, sul fondo del mare? Apparentemente possono secondo gli esploratori di una recente spedizione remota vicino alla barriera corallina australiana.

I ricercatori dello Schmidt Ocean Institute che hanno osservato Moore Reef vicino al Queensland australiano, hanno scoperto qualcosa che assomiglia a un “tornado sottomarino” durante una spedizione andata in streaming dal vivo il 22 maggio.

Ascoltando la conversazione dei ricercatori, successivamente condivisa su YouTube, questi non sono rimasti meno sorpresi degli spettatori dal misterioso evento, ed inizialmente hanno creduto che fosse la loro attrezzatura ad aver generato il vortice.

“Cos’è quello, un tornado?”, si sente dire ad uno dei ricercatori che ha avvistato lo strano fenomeno e poi scoppia a ridere. “È come un incantesimo d’acqua che abbiamo creato sul fondo del mare”.

Poi lo scienziato giunge alla conclusione che il vortice era naturale.

“Non siamo affatto noi”, dice la ricercatrice sorpresa. “È stupefacente. È come se si fosse creato un tornado sottomarino, non l’avevo mai visto prima”.

Il dottor Robin Beaman, geologo marino australiano che stava anch’egli commentando il flusso d’acqua in diretta, ha soprannominato il fenomeno un “tornado bentonico”, simile a una cosiddetta “tempesta bentonica”, e lo ha confrontato con “i venti del diavolo” che sono comuni effetti della natura nel suo Paese.

“Qualunque nome tu voglia dargli, si generano persino nel fuoco con enormi quantità di aria che si solleva e possono davvero distruggere la terra”, ha spiegato Beaman. “Non l’ho mai visto in un oceano”.

Lo Schmidt Ocean Institute in seguito ha commentato la scoperta insolita, suggerendo che era stato causato da “propulsioni ROV verticali che spostano la direzione della corrente” e quindi non era un fenomeno naturale. Tuttavia l’istituto ha espresso entusiasmo per il fatto che si sa così poco di ciò che si può osservare negli oceani.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала