Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nei topi efficace vaccino sperimentale contro Covid-19 - ricercatori cinesi

© AFP 2021 / NICOLAS ASFOURIIn this picture taken on April 29, 2020, an engineer shows a plastic model of the COVID-19 coronavirus at the Quality Control Laboratory at the Sinovac Biotech facilities in Beijing. - Sinovac Biotech, which is conducting one of the four clinical trials that have been authorised in China, has claimed great progress in its research and promising results among monkeys.
In this picture taken on April 29, 2020, an engineer shows a plastic model of the COVID-19 coronavirus at the Quality Control Laboratory at the Sinovac Biotech facilities in Beijing. - Sinovac Biotech, which is conducting one of the four clinical trials that have been authorised in China, has claimed great progress in its research and promising results among monkeys. - Sputnik Italia
Seguici su
Ricercatori cinesi hanno ottenuto risultati promettenti da una sperimentazione sui roditori di un potenziale vaccino contro Covid-19.

I ricercatori delle università Fudan e Jiao Tong di Shanghai hanno sviluppato un vaccino, chiamato ShaCoVacc, capace di innescare nei topi anticorpi neutralizzanti il coronavirus responsabile del Covid-19.

In uno studio preliminare del 15 maggio pubblicato sul server bioRxiv, i ricercatori hanno scoperto che una singola dose di ShaCoVacc ha provocato una "risposta immunitaria immediata e potenziale" contro il coronavirus SARS-CoV-2, che provoca Covid-19, "a differenza di un vaccino inattivo che ha richiesto almeno due o tre dosi di iniezioni."

"Questi risultati favoriscono l'ulteriore sviluppo di ShaCoVacc come vaccino candidato per Covid-19", hanno scritto i ricercatori nel loro lavoro, non ancora recensito.

"Il nostro studio ha fornito una nuova piattaforma di vaccini che simula le proteine ​​di superficie del coronavirus e gli acidi nucleici interni, quindi combinando le caratteristiche dei vaccini inattivi ​​e dei vaccini mRNA", hanno aggiunto i ricercatori.

Secondo l'Università di Cambridge, i vaccini mRNA funzionano in modo diverso rispetto ai vaccini tradizionali, in quanto introducono una "sequenza di mRNA (la molecola che dice alle cellule cosa costruire) che è codificata per un antigene specifico per la malattia". L'antigene, o sostanza estranea che induce una risposta immunitaria, diventa quindi riconoscibile dal sistema immunitario.

Nella sperimentazione non è stata rilevata alcuna perdita di peso nei topi, fatto che avvalora la tesi secondo cui questo vaccino non è probabilmente tossico per gli animali.

Cai Yujia, uno dei ricercatori, ha recentemente dichiarato al South China Morning Post che se l'equipe troverà un partner per aiutarli a sviluppare il vaccino, ci vorranno 3 o 4 mesi aggiuntivi di ricerca preclinica prima che possano essere condotti studi sull'uomo.

"E' uno studio accademico e siamo in contatto con alcune aziende farmaceutiche per valutare la possibilità di sviluppare un vaccino", ha detto Cai.

I ricercatori di tutto il mondo sono impegnati per sviluppare un vaccino contro la malattia che ha ucciso oltre 330mila persone, secondo i dati dell'Istituto Hopkins.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала