Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Imprenditore francese propone di vendere la Gioconda per aiutare il paese contro il COVID-19

© Leonardo da VinciGioconda
Gioconda - Sputnik Italia
Seguici su
Alla fine di aprile, l'agenzia statistica nazionale francese INSEE ha riferito che il paese è in recessione a causa della contrazione del PIL del 5,8% nel primo trimestre del 2020, principalmente a causa del blocco del coronavirus imposto a marzo.

Scrivendo nella rivista francese Usbek & Rica, il fondatore e amministratore delegato della società tecnologica Fabernovel, Stephane Distinguin, ha proposto alle autorità del paese di vendere la Gioconda per almeno 50 miliardi di euro.

"Come imprenditore e contribuente, so che questi miliardi non sono inventati e che ci costeranno necessariamente. Un riflesso ovvio è quello di vendere un bene prezioso al prezzo più alto possibile, ma che è il meno fondamentale il nostro futuro", ha affermato Distinguin.

L'imprenditore ha anche suggerito che la Gioconda potrebbe essere trasformata "tokenizzata", una forma di criptovaluta che consente di scambiare facilmente il dipinto tra le nazioni.

Leonardo - autoritratto (particolare, 1515 circa) Biblioteca Reale di Torino - Sputnik Italia
LEONARDO DA VINCI, quando anche l’errore è geniale: i 10 meravigliosi errori del Maestro

"Legalmente e tecnicamente, questa soluzione avrebbe molti vantaggi: consentirebbe alla Francia e al Louvre di mantenere il controllo del dipinto. Si può persino immaginare che questo stratagemma avrebbe ottenuto il consenso del grande Leonardo da Vinci, colui che dipinse ma anche dominò tutte le scienze e le tecnologie del suo tempo", ha detto.

L'anno scorso, il Louvre ha avviato i lavori su un programma di realtà virtuale che avrebbe permesso ai visitatori di vedere la Monna Lisa da vicino e lontano dalla folla di turisti nella galleria. Allo stesso tempo il dipinto di Da Vinci viene definito l'attrazione turistica più deludente del mondo.

Stephane Distinguin, 46 anni, ha fondato la sua azienda nel 2003 e l'anno scorso è stato insignito della Legion d'Honneur, il più alto ordine di merito della Francia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала