Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Palestina recede da tutti accordi con Usa, Israele - Abbas

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaIl presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas
Il presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas - Sputnik Italia
Seguici su
Lo ha annunciato il presidente dell'Autorità Nazionale Palestinese, Mahmoud Abbas, martedì sul canale Al-Jazeera.

I palestinesi hanno deciso di porre fine a tutti gli accordi con l'Israele e gli Stati Uniti tra le intenzioni dello stato ebraico di estendere la propria sovranità sulle "terre palestinesi", ha dichiarato martedì il capo dell'Autorità palestinese Mahmoud Abbas in un discorso alla leadership del Paese.

"L'Organizzazione per la liberazione della Palestina e lo stato palestinese da oggi stanno recedendo da tutti gli obblighi previsti da tutti gli accordi con i governi degli Stati Uniti e di Israele, compresi quelli relativi alla sicurezza", ha affermato Abbas.

Il leader palestinese ha chiesto a Israele di assumersi la piena responsabilità nei confronti della comunità internazionale come "forza occupante nel territorio occupato della Palestina".

Abbas ha accusato gli Stati Uniti di ingiustizia nei confronti del popolo palestinese e ha definito Washington il principale partner di Israele in tutte le decisioni ostili.

"Riteniamo gli Stati Uniti pienamente responsabili dell'ingiustizia nei confronti del popolo palestinese, li consideriamo il principale partner del governo israeliano occupante in tutte le sue decisioni ostili", ha affermato Abbas nel suo discorso.

Il leader palestinese ha inoltre affermato che l'Autorità Nazionale Palestinese "ribadisce la sua disponibilità a risolvere il conflitto con Israele sulla base della decisione di creare due Stati con la presenza di una terza parte ai confini tra i due Stati".

La Palestina insiste sul diritto di essere inclusa nelle organizzazioni internazionali, ha sottolineato Abbas.

"Oggi continuiamo a chiedere l'ingresso dello Stato di Palestina alle organizzazioni e istituzioni internazionali in cui non siamo ancora inclusi", ha detto Abbas in onda sul canale televisivo Al-Jazeera.

In precedenza Abbas ha ripetutamente avvertito Israele che strapperà qualsiasi accordo bilaterale se lo stato ebraico tenterà di estendere la sua sovranità su parti della Cisgiordania, che è ora possibile grazie al nuovo governo israeliano d'unità.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала