Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bruciati libri davanti TPO di Bologna: ‘Noi senza paura’

© SputnikUna via di Bologna
Una via di Bologna - Sputnik Italia
Seguici su
Incendio intimidatorio davanti l'ingresso del TPO di Bologna. Bruciati libri contro l'attività del gruppo di volontari che raccoglie libri a favore delle fasce più deboli della società bolognese.

Questa mattina gli attivisti del TPO di Bologna, il Teatro polivalente occupato di via Casarini, hanno rinvenuto alcuni libri bruciati davanti al cancello d’ingresso.

Gli attivisti si sono detti stupiti del gesto perché non hanno mai ricevuto minacce in passato, tuttavia credono che si tratti di una intimidazione per quanto stanno facendo a beneficio del quartiere in cui operano in questo momento difficile per la popolazione.

Credono che la maggiore visibilità sociale data dalla loro attività di consegna di alimenti e di ricircolo dei libri scolastici, stia dando fastidio a chi non ama la solidarietà.

Lo definiscono “un vile gesto rivolto contro l’azione di solidarietà che a 360° ha riguardato il Tpo da quando è partita l’emergenza Covid-19”.

A qualcuno è venuto in mente di bruciare i libri davanti al Tpo “mentre noi stiamo portando libri nelle case dei bambini”, scrivono ancora via Facebook.

L’attacco diretto ai fascisti

“Forse a qualcuno non piace che nessuno rimanga indietro, forse qualcuno preferirebbe un prima gli italiani, oppure a qualcuno non piace che nella crisi ci si dia una mano a vicenda. Questo ancora non lo sappiamo con certezza ma sta di fatto che i libri li hanno sempre bruciati gli stupidi e i fascisti”.

Le Brigate del Mutuo soccorso non si lasceranno intimidire affermano:

“noi senza paura continuiamo ad agire per spegnere le fiamme della crisi che in molti stanno vivendo e per alzare quelle della lotta comune, della solidarietà e del mutuo aiuto. Giovedì ci trovate per la raccolta alimentari e la raccolta libri per bambini ed adolescenti del quartiere dalle 15 alle 18 e Venerdì”.

Ed infine l’invito ai cittadini “a continuare a mettere in pratica la solidarietà”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала