Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Frasi sessiste e discriminatorie in libro scolastico: interviene Azzolina

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo Attili La Ministra Lucia Azzolina presenta il Piano per il Sud presso l'Auditorium dell’Istituto d'Istruzione Superiore ‘F. Severi’.
 La Ministra Lucia Azzolina presenta il Piano per il Sud presso l'Auditorium dell’Istituto d'Istruzione Superiore ‘F. Severi’. - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro Lucia Azzolina interviene sul libro scolastico che contiene frasi sessiste e discriminatorie dell'aspetto fisico. Ad accorgersene il deputato Alessandro Fusacchia.

Il ministro della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina interviene sul caso del libro scolastico per bambini in cui sono contenute frasi sessiste e discriminatorie rivolte a bambine.

Il ministro ha scritto che “quelle frasi sono semplicemente vergognose” ed ha anche anticipato che verranno svolti tutti gli approfondimenti del caso, tra cui la segnalazione all’Associazione italiana editori per evitare che possa accadere in futuro un fatto del genere.

“La scuola si batte ogni giorno per educare le ragazze e i ragazzi al rispetto, all’uguaglianza. Un lavoro che rischia di essere vanificato se non facciamo tutti la stessa doverosa attenzione ai messaggi che si trasmettono. Che frasi come quelle siano scritte in un libro di testo è molto grave”.

Ed ha aggiunto: “Dobbiamo essere ancora più vigili sul tema del sessismo”.

Il libro di racconti incriminato

A denunciare l'accaduto sul suo profilo Facebook il deputato e romanziere Alessandro Fusacchia. Questi si è imbattuto nelle frasi di questo libro scolastico (presumibilmente della figlia) dove ha letto frasi del tipo:

“Lucia è troppo grassa… per indossare una minigonna”;

“Rossella è così bella da sembrare un angelo, mentre sua sorella è talmente brutta che nessun ragazzo la degna di uno sguardo”.

Il commento del deputato è stato: “Questa è roba da far venire voglia anche al più incallito liberale di invocare la censura”.

In precedenza, dopo le critiche di alcune senatrici che hanno fatto notare come nel comitato tecnico-scientifico per l’emergenza sanitaria e nella Task force del Governo per la ricostruzione non vi sia una adeguata presenza femminile, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha garantito una maggiore presenza femminile nelle task force.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала