Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Decreto di Aprile in arrivo a maggio: ecco cosa conterrà

© REUTERS / Remo CasilliUna colazione consegnata a roma
Una colazione consegnata a roma - Sputnik Italia
Seguici su
Il Decreto di Aprile sarebbe alle ultime fasi, probabilmente la prossima settimana il Governo sarà in grado di firmarlo e di renderlo operativo con dotazione da 50 miliardi almeno.

Riporta ancora il nome di Decreto di Aprile secondo la bozza visionata da il quotidiano La Repubblica, ma è oramai Decreto di Maggio e contiene alcuni sostegni importanti che però non sono definitivi perché il testo non è ancora stato del tutto concertato tra le forze di maggioranza.

Il decreto economico dovrebbe prevedere una somma a favore dell’economia italiana di circa 50 miliardi di euro e dovrebbe sostenere i lavoratori dipendenti bloccando i licenziamenti per giusta causa fino agli inizi di agosto, permettendo così anche a costoro di ottenere la cassa integrazione ordinaria per un massimo di 18 settimane che includerà anche gli assegni familiari. Identico discorso per la cassa integrazione in deroga.

L’indennità per partite iva

Più volte si è parlato di un aumento dell’indennità per le partite iva da 600 a 800 euro, ma la bozza riportata dal quotidiano La Repubblica indica ancora in 600 euro la somma a fondo perduto per i beneficiari. Mentre i liberi professionisti iscritti alla gestione separata che hanno subito un calo di fatturato del 33% dovrebbero ricevere una indennità di 1.000 euro. Cifra che dovrebbero ricevere anche i co.co.co. e gli autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago. I lavoratori domestici dovrebbero ricevere tra i 400 e i 600 euro.

Reddito di emergenza e di cittadinanza

Ci sono novità per quanto riguarda le misure di sostegno al reddito. Nasce infatti il Reddito di emergenza della durata di tre mesi che offrirà sostegno a circa 3 milioni di persone. La somma non è fissa ma potrà arrivare a 800 euro in caso di figli. Misura soggetta a requisiti particolari quali patrimonio mobiliare fino a un massimo di 20 mila euro per chi ha figli e Isee non superiore a 15 mila euro.

Il Reddito di emergenza è cumulabile con il Reddito di cittadinanza fino al limite di 800 euro.

Per quanto riguarda il Reddito di cittadinanza dovrebbero essere ampliati i requisiti reddituali, che se confermato dalla versione definitiva del Decreto di Aprile salirebbero a 10mila euro per l’Isee e il patrimonio immobiliare da 30 a 50mila euro, mentre il patrimonio mobiliare salirebbe dagli attuali 6mila a 8mila euro. Verrebbe così ampliata la platea degli aventi diritto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала