Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Azzolina agli studenti: "La Maturità sarà il 17 giugno, prova orale da 40 crediti"

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo Attili La Ministra Lucia Azzolina presenta il Piano per il Sud presso l'Auditorium dell’Istituto d'Istruzione Superiore ‘F. Severi’.
 La Ministra Lucia Azzolina presenta il Piano per il Sud presso l'Auditorium dell’Istituto d'Istruzione Superiore ‘F. Severi’. - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro dell'istruzione Lucia Azzolina ha spiegato come si svolgeranno gli esami di Stato 2020 rispondendo a domande degli studenti sul sito Skuola.net.

Attraverso una diretta su Skuola.net in cui rispondeva alle domande degli studenti, il ministro dell'istruzione Lucia Azzolina ha risolto alcuni dubbi dei giovani sulle modalità di svolgimento della maturità 2020.

"L'esame rappresenta la conclusione di un percorso. Per questo i crediti prima della pandemia erano 40, poi c'erano gli altri 60 legati alle prove. Ora deve essere valorizzato il percorso di studi di più: quel 60 saranno i crediti dai quali gli studenti potranno partire e 40 la prova orale", ha affermato Azzolina riguardo la ripartizione dei crediti prevista per il raggiungimento del voto finale di maturità.

L'esame sarà quindi rappresentato da un'unica prova orale del valore di 40 crediti, mentre i 60 crediti restanti verranno ridistribuiti nei tre anni di studio degli studenti con un ricalcolo delle medie annuali.

"Questo sarà un giusto riconoscimento all'impegno. L'esame orale partirà da un argomento che non sarà una tesina ma un argomento da cui partiranno scelto con i loro prof. L'esame di stato non è un interrogatorio ma l'apice di un percorso e non può riguardare quanto non è stato fatto", precisa Azzolina.

La data prevista per lo svolgimento dell'esame di maturità, secondo quanto comunicato dal ministro dell'istruzione, è fissata per il 17 giugno, mentre per l'esame di terza media faranno preparare una tesina agli studenti.

La ripresa del nuovo anno scolastico a settembre ancora il ministro non ha avuto una risposta definitiva, ma ha dichiarato: "Sto lavorando e ci stiamo lavorando con il Comitato di esperti: a settembre a scuola si deve assolutamente tornare".

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina aveva in precedenza confermato che nonostante le scuole non saranno riaperte entro la fine dell'anno scolastico, l’esame di maturità si svolgerà in presenza. Quest'ultimo avrà una commissione interna ed un presidente di commissione esterno, i cui presidenti saranno nominati dagli Uffici scolastici regionali, mentre i commissari saranno nominati dai consigli di classe.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала