Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov: "La Ue non ha fornito una singola prova della presunta disinformazione russa sul covid-19"

© Sputnik . Maxim Blinov / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov ha dichiarato che l'Unione Europea non ha fornito alcun dato sulla presunta campagna di disinformazione della Russia sull'epidemia di coronavirus.

Il mese scorso, un dossier della UE pubblicato dal Financial Times, accusava i media russi di aver alimentato una "significativa campagna di disinformazione" contro l'Occidente, al fine di diffondere il panico sulla nuova pandemia e seminare diffidenza verso le misure adottate dai governi per combattere il virus mortale.

"Per quanto riguarda le affermazioni sulla presunta campagna di disinformazione, che i nostri Paesi avrebbero condotto relativamente al coronavirus, non trovo appropriato commentare, dal momento che non è stato presentato alcun prova fattuale a sostegno di tali dichiarazioni".

Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri della Federazione Russa, Sergei Lavrov, durante una conferenza stampa, tenuta in seguito di una videoconferenza informale con i suoi omologhi dei paesi BRICS.

"La Russia non ha neppure chiesto alla UE di presentare alcuna prova, poiché si è già abituata ai tentativi delle nazioni occidentali di usare la minaccia come fattore unificante", ha aggiunto il ministro. 

A marzo, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov aveva dichiarato che le accuse alla Russia di condurre una campagna disinformazione sulla pandemia da coronavirus, sono infondate.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала