Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gentiloni: "recessione inevitabile per Ue, peggio della crisi finanziaria"

© REUTERS / Remo CasilliIl Commissario europeo Paolo Gentiloni
Il Commissario europeo Paolo Gentiloni - Sputnik Italia
Seguici su
Sullo sfondo della pandemia di COVID-19 la contrazione dell'economia dell'Unione Europea potrebbe coincidere con la previsione del Fondo Monetario Internazionale, che aveva stimato un -7,5% per il 2020, ha sostenuto il commissario agli affari economici Paolo Gentiloni.

Nel contesto della pandemia di coronavirus il declino dell'economia europea dovrebbe attestarsi al -7,5% in linea con le previsioni del Fondo Monetario Internazionale, ha dichiarato il commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni, intervenendo in una riunione della commissione competente dell'Europarlamento.

La pandemia "ha cambiato l'outlook, che era già fragile prima, ma ora è chiaro che una profonda recessione in Ue è inevitabile quest'anno. Presenteremo il 7 maggio le previsioni economiche...avremo una forte contrazione del Pil, peggiore di quella della crisi finanziaria e simile alla previsione del Fmi", ha dichiarato Gentiloni.

A metà mese il Fmi aveva previsto una contrazione del Pil della Ue al 7,5% per il 2020, mentre a gennaio era attesa una crescita dell'1,3%. Allo stesso tempo per il 2021, secondo lo scenario previsto dal Fmi, l'economia dei Paesi Ue dovrebbe riprendersi con un balzo del +4,7%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала