Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, Fontana su Fase 2: Molte cose da chiarire come mascherina sì o no

© Sputnik . Tatiana Volobyeva / Vai alla galleria fotograficaEmergenza coronavirus in Italia
Emergenza coronavirus in Italia - Sputnik Italia
Seguici su
Ci sono ancora tante cose da mettere a punto e chiarire dice il presidente della Lombardia Fontana, a partire dall'uso obbligatorio o meno delle mascherine e di come gestire i figli di chi lavora.

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana crede che ci siano ancora bisogno “di limare un sacco di regole” riguardo la ripartenza nella Fase 2.

In particolare Fontana si domanda se le mascherine dovranno essere obbligatorie oppure no, ed ancora si domanda come faranno i genitori che lavorano entrambi a gestire i loro figli se le scuole, gli asili e le altre attività a loro dedicate continueranno a restare chiuse.

Nella città di Milano è in tanto disponibile sul sito del Comune il documento “Milano 2020” messo a punto dalla Giunta e dai Consiglieri del città metropolitana, che contiene le prime indicazioni su come bisognerà gestire la vita dei cittadini.

In particolare i trasporti pubblici. Ieri il sindaco Giuseppe Sala, durante la diretta Facebook del mattino aveva riportato l’esempio della stazione metro Cadorna, dove mediamente nelle ore di punta affluiscono circa 6.500 persone ora. Secondo il loro studio per garantire la sicurezza sanitaria attraverso la distanza interpersonale, sarà necessario ridurre l’affluenza a 1.500 persone ora. Inoltre, spiegava Sala, sarà necessario far affluire le persone in gruppi di 75 disposti lungo tutta la banchina: 75 è la capienza massima con la distanza di un metro.

Le iniziative dell’ATM anti-Covid-19

L’ATM Milano chiede ai cittadini di “usare il trasporto pubblico solo per motivi comprovati di assoluta necessità” per ora, ma ha già messo in pratica alcune precauzioni per ridurre le possibilità di contagio, come degli indicatori sulle banchine della metro, e alle fermate dei tram.

Tali indicatori sono dei distanziatori. Ciascuna persona deve occupare uno dei punti colorati sulla banchina.

Inoltre la linea della metropolitana ha dei nuovi tornelli che consentono il pagamento veloce con le carte bancomat e di credito contactless, che aderiscono ai circuiti Mastercard, Visa, American Express, Maestro e Vpay. In questo modo non solo si velocizzano gli acquisti dei biglietti, ma non si creano code o assembramenti alle biglietterie automatiche.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала