Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rsa e coronavirus, nuovi indagati da Procura Milano tra responsabili Pio Albergo Trivulzio

CC BY 4.0 / Paolobon140 / Il Palazzo di Giustizia di Milano, sede del Tribunale
Il Palazzo di Giustizia di Milano, sede del Tribunale - Sputnik Italia
Seguici su
Nell'inchiesta della Procura milanese per epidemia e omicidio colposo sono finiti nel registro degli indagati nuove persone tra la direzione della casa di cura meneghina Pio Albergo Trivulzio.

Oltre al direttore generale Giuseppe Calicchio altri dirigenti e responsabili della casa di cura milanese Pio Albergo Trivulzio sono finiti nel registro degli indagati dell'inchiesta dei magistrati milanesi per accertare eventuali responsabilità nelle morti tra gli ospiti anziani di questa Rsa per coronavirus. La notizia è segnalata da Rainews.

Allo stesso tempo nell'articolo si rileva da almeno cinque giorni la Rsa milanese non pubblica più sul suo sito il bollettino quotidiano per fornire aggiornamenti sulla situazione di malati e contagi di coronavirus all'interno delle sue strutture e dei vari reparti. L'ultimo rapporto risale al 18 aprile e secondo fonti tra i lavoratori della struttura a cui si riferisce Rainews.

"La situazione dentro resta grave, gli anziani continuano a morire e proseguono ancora gli spostamenti dei pazienti tra i vari reparti".

In particolare i risultati dei tamponi hanno mostrato esito positivo al COVID-19 tra "tanti colleghi" in servizio nella struttura, così come si trovano in difficoltà tanti reparti, in particolare al "San Vito" della Baggina sono risultati positivi al coronavirus "20 anziani su 25 e il reparto risulta chiuso".

Parallelamente i carabinieri del Nas hanno condotto perquisizioni in cinque Ras dislocate tra la bassa milanese e il lodigiano nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Lodi focalizzata sulla gestione dell'emergenza coronavirus nelle case di riposo per anziani.

In precedenza Fontana aveva ribadito che la Regione non ha responsabilità dirette per le morti di COVID-19 tra gli ospiti delle case di cura e la scelta di trasferire i pazienti malati di coronavirus in queste strutture era stata presa col placet dei tecnici con l'obiettivo di alleggerire la pressione di malati e ricoveri sugli ospedali.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала