Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il virus resta a terra. Dopo la pandemia uno schermo separerà i passeggeri in aereo

© Foto : AviointeriorsProgetto Glassafe Aviointeriors
Progetto Glassafe Aviointeriors - Sputnik Italia
Seguici su
Volare con il Coronavirus. Dall'azienda manifatturiera italiana Aviointeriors arrivano due progetti su come modificare la disposizione dei posti negli aeromobili per garantire il necessario distanziamento tra i passeggeri.

Convivere con il virus finchè non ci sarà il vaccino. Dando per scontato che questo sarà il paradigma dei prossimi mesi, uno dei principali produttori di sedili per passeggeri di aeromobili a livello mondiale, l'italiana Aviointeriors, svela due progetti per adattare lo spazio interno degli aeromobili alle necessità del mondo post-coronavirus.

La società ha condiviso entrambi i progetti sui social media questa settimana, spiegando come ciascuno promuoverebbe "l'isolamento" tra i viaggiatori sullo stesso aereo.

Uno "schermo" intorno al passaggero

Il primo progetto, considerato anche il più economico e facile da implementare negli aerei, si chiama Glassafe, che secondo l'azienda produttrice "può essere installato sulle poltrone attualmente esistenti per rendere più sicura la convivenza tra passeggeri che condividono il medesimo ambiente di viaggio [...] adattabili a qualsiasi poltrona che ne permettono una facile installabilità e rimovibilità", come si legge in una nota sul loro sito ufficiale.

"Glassafe è realizzato in materiale trasparente per rendere l’intera cabina armoniosa ed esteticamente leggera, ma perfettamente rispondente all’obiettivo di creare un volume isolato attorno ad ogni passeggero in modo da minimizzare contatti o interazioni via aerea tra passeggero e passeggero, così da ridurre la probabilità di contaminazione da virus o altro", completa la descrizione del progetto nella nota.


Ispirazione divina, Giano Bifronte

Mentre i passeggeri seduti sui posti estremi, lato corridoio e lato parete, continuano ad essere posizionati nella direzione di volo, il passeggero seduto al centro è rivolto in senso inverso.Il secondo progetto, più radicale, si chiama Poltrona Janus, ed è caratterizzato dall’inversione della posizione del posto centrale della tripla per garantire il massimo isolamento tra i passeggeri seduti accanto l’uno all’altro, mantenendo il medesimo comfort.

"Janus è una poltrona bi-fronte che consente di separare tutti e tre i passeggeri con una schermatura che li isola uno dall’altro costituendo barriera protettiva per tutti. Ogni passeggero ha il suo spazio isolato dagli altri, anche dalle persone che transitano per il corridoio. Ogni posto della poltrona Janus è circondato su tre lati da una schermatura di altezza tale da impedire la propagazione del respiro verso occupanti dei sedili adiacenti", si legge nella nota descrittiva del progetto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала