Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Oms, non più del 3% dei contagiati sviluppa gli anticorpi per il COVID-19

© REUTERS / NIAID-IRFUna foto sotto microscopio delle particelle del coronavirus nella cellula di un uomo infetto
Una foto sotto microscopio delle particelle del coronavirus nella cellula di un uomo infetto - Sputnik Italia
Seguici su
Diminuiscono le speranze sulla possibile immunità del gregge per via del basso numero di infezioni tra gli oltre 2,4 milioni di persone infette.

Solo una minima parte delle persone contagiate, stimato tra il 2-3%, ha sviluppato gli anticorpi necessari divenendo immune al COVID-19. Lo ha riferito l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lo scorso lunedì. Questa scoperta diminuisce le speranze di sconfiggere la pandemia attraverso l'immunità di gregge. 

Il test su coronavirus condotto a Sinferopoli - Sputnik Italia
Oms chiarisce le possibilità di trasmissione aerea del coronavirus
Si è addivenuti a questo risultato attraverso la realizzazione delle prove sierologiche, che rilevano nei campioni non la presenza del virus, ma dell'anticorpo sviluppato contro l'agente patogeno. Questi test permettono quindi di determinare quante persone abbiano sviluppato l'immunità. 

Dinnanzi ai risultati di queste prove, l'Oms ritiene che si è ancora molto distanti dall'immunità di gregge, che si ottiene quando circa il 70% della popolazione ha sviluppato gli anticorpi contro il virus. 

Data l'importanza di conoscere esattamente la cifra, l'Oms lavorerà per sviluppare e distribuire nel mondo le prove sierologiche ai paesi che ne hanno di bisogno. Per questa ragione, ha annunciato, con il sostegno del Fondo Mondiale Unicef e Unitaid, ha acquistato 30 milioni di test la cui distribuzione avrà inizio la prossima settimana. 

Il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha anche avvisato che la fine delle restrizioni non coinciderà con la fine della pandemia, ma per il momento è la strategia più sicura per contenere il virus ed evitare una seconda ondata di contagi. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала