Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, in Spagna 435 morti nelle ultime 24 ore

© REUTERS / Juan MedinaCoronavirus in Spagna
Coronavirus in Spagna - Sputnik Italia
Seguici su
Con un incremento quotidiano sia dei contagi che dei decessi stabile attorno al 2%, si pensa a nuove aperture: dal 26 aprile brevi passeggiate per ragazzini di età inferiore ai 14 anni.

I decessi in Spagna registrano un lieve incremento rispetto a ieri. Sono infatti 435 le vittime, 5 in più rispetto a quelle che il ministero della Salute ha riferito nel bollettino quotidiano di martedì 21 aprile. Salgono così a 21.217 i decessi su un totale di 208.389 casi accertati. 

Nelle ultime 24 ore sono 4.211 i positivi in più, mentre sono 3.401 i pazienti guariti, per un totale di 85.915 persone che non sono più positive. 

La Spagna è il paese europeo con il maggior numero di contagi, il secondo al mondo dopo gli Usa, e il terzo per vittime, dietro l'Italia. Dopo una fase acuta, la Spagna si è stabilizzata con un tasso di aumento giornaliero, sia dei decessi che dei nuovi casi accertati, attorno al 2%. Un dato che conferma il controllo dell'epidemia nel Paese, nonostante le aperture. 

Lo scorso lunedì 14 aprile, infatti, subito dopo Pasqua, la Spagna ha allentato le restrizioni, con la ripartenza dei lavoratori non essenziali, avvenuta sotto il rispetto delle regole di sicurezza e distanziamento. 

 

Un ulteriore alleggerimento delle misure di contenimento è previsto il 26 aprile ed è destinato ai più piccoli. I giovanissimi, di età inferiore ai 14 anni potranno uscire a passeggiare se accompagnati da un familiare. Le restrizioni per la quarantena, invece, con ogni probabilità vedranno un'altra proroga al 10 maggio, su richiesta del Primo Ministro Pedro Sanchez. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала