Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Spagna oltre 200 mila infetti e la Banca centrale teme calo del PIL a doppia cifra

© REUTERS / Eloy AlonsoCoronavirus in Spagna
Coronavirus in Spagna - Sputnik Italia
Seguici su
Diminuiscono i decessi che, sabato e lunedì scendono sotto la soglia psicologica di 400, ma si fa sempre più critica la situazione economica nel Paese: tra il 6,6 e il 13,6% la contrazione del PIL prevista dalla banca centrale.

Con 4.266 nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore, sale a 200.210 il numero dei positivi in Spagna. Lo rende noto il ministero della Sanità del paese iberico. 

Di questi sono in totale 80.587 le guarigioni, 3.234 persone dimesse tra ieri e oggi, mentre sono 20.852 i decessi totali, con 399 morti avvenute nell'ultimo giorno. Si tratta del secondo dato migliore dal 22 marzo, dopo i 328 decessi di sabato 18 aprile. 

Carmen Calvo, la vicepremier spagnola - Sputnik Italia
Coronavirus, Spagna: guarita la vicepremier Carmen Calvo
La Spagna resta il paese con la maggiore diffusione in Europa e il secondo al mondo per contagi, dopo gli Usa. Per quanto riguarda i decessi, invece, rimane dietro l'Italia, che ha oltre 22 mila morti. 

Le misure di contenimento

Lo scorso sabato il premier Pedro Sanchez ha annunciato una proroga delle restrizioni anti-contagio al 9 di maggio. Tuttavia, dal lunedì dopo Pasqua, il Paese ha visto una parziale ripartenza, con il ritorno dei lavoratori impiegati in servizi non essenziali. 

Il prossimo step del governo sarà quello di alleggerire le restrizioni per i bambini, in casa dal 14 marzo, rendendo più flessibili le regole e permettendo uscite controllate a partire dal 27 aprile. 

Recessione tra il 6,6% e il 13,6%

Secondo la Banca Centrale di Spagna, l'economia ha perso il 4.7% nel primo trimestre del 2020 e strima una contrazione economica tra il 6,6 e il 13,6 % del PIL nel 2020 dovuta alla pandemia da nuovo coronavirus. 

La caduta del pronto resterà contenuta tra il 6,6% e il 9,5% se le misure di confinamento non dureranno oltre le otto settimane. Se si dovessero estendere oltre le 12 settimane il crollo della produzione potrebbe toccare il 13,6% del PIL. 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала