Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dialogo con USA su armi ipersoniche impossibile senza discussione su sistemi antimissile - Mosca

© Foto : Russian Defence Ministry / Vai alla galleria fotograficaMissile ipersonico Kinzhal
Missile ipersonico Kinzhal - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia non è disposta a mettere in discussione il dispiegamento dei suoi più recenti sistemi d'arma senza un dialogo riguardante i progetti militari nello spazio, le armi ipersoniche e il sistema globale antimissile statunitensi.

La Russia non può dialogare con gli Stati Uniti sulle nuove armi ipersoniche russe senza una discussione approfondita dei progetti ipersonici statunitensi, i suoi piani per creare un sistema globale antimissile e di dispiegamento di armi nello spazio, ha detto il vice ministro degli Esteri Sergey Ryabkov venerdì a Sputnik, sottolineando che che questo era un presupposto indiscutibile del dialogo.

"Per quanto riguarda alcuni dei nostri nuovi sistemi, che gli americani hanno recentemente definito "insoliti", non stiamo cercando di sfuggire al dialogo. Tuttavia, voglio sottolineare che non discuteremo di questi sistemi a vuoto, questo non è un argomento per una discussione che non dipende da altre circostanze. Al contrario, c'è un rigido presupposto per l'inizio di questo dialogo e non può essere annullato: l'accordo degli Stati Uniti di discutere di programmi e progetti statunitensi di cui siamo preoccupati", ha detto Ryabkov.

La Russia è preoccupata per i piani degli Stati Uniti di creare un sistema globale antimissile, di dispiegamento di armi nello spazio, nonché di alcuni piani relativi alle armi ipersoniche, ha spiegato il vice ministro degli Esteri.

"Non possiamo ignorare questi progetti dell'esercito americano, dal momento che li vediamo come altamente destabilizzanti in termini di sfera strategica", ha detto Ryabkov.

La Russia ritiene che il dialogo sulla stabilità strategica con gli Stati Uniti possa essere solo complesso, ed è fermamente impegnato a essere guidato esclusivamente dall'obiettivo di garantire la sicurezza nazionale, ha osservato Ryabkov.

Gli Stati Uniti si sono ritirati dal trattato INF nell'agosto 2019 dopo aver sospeso formalmente i propri obblighi INF a febbraio e avviato un processo di recesso di sei mesi.

Washington ha ripetutamente accusato la Russia di violare il patto militare sviluppando avanzati sistemi missilistici balistici e ipersonici e modernizzando il suo arsenale. La Russia ha negato tutte le accuse.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала