Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il coronavirus fa perdere gusto e olfatto? Questionario online aiuterà a scoprirlo

Seguici su
Oltre 500 scienziati di diversi paesi si sono uniti in un consorzio per studiare la perdita del gusto e dell’olfatto in molti pazienti contagiati dal coronavirus, lo rende noto un comunicato del Centro nazionale di ricerca scientifica francese (CNRS).

“Molti pazienti con COVID-19 provano la perdita del gusto (ageusia) e/o dell’olfatto (anosmia). Più di 500 ricercatori provenienti da 38 paesi si sono uniti nel Consorzio Globale per le Ricerche Chemosensoriali (o GCCR, Global Consortium for Chemosensory Research) per studiare questo fenomeno”, si legge nel comunicato.

"Oggi il consorzio sta lanciando un importante sondaggio internazionale sotto forma di un breve questionario, disponibile in più di 20 lingue, per gli ammalati e i guariti dal COVID-19", aggiunge.

Il questionario, intitolato “Indagine Globale sulle Malattie Respiratorie e le Alterazioni di Olfatto, Gusto e Sapore” è indirizzato alle persone che hanno avuto esperienza dell'infezione dal coronavirus e ricostruisce il decorso della malattia.

I rispondenti sono chiamati a valutare autonomamente questi fattori, rispondendo a domande quali:

  • Valuti la sensazione di ‘naso chiuso’ prima della sua recente malattia respiratoria o la sua diagnosi e durante;

  • Valuti la sua capacità di percepire altre sensazioni quali bruciore, freschezza, formicolio (peperoncino caramella, gomma alla menta, bevanda frizzante) prima della recente malattia respiratoria o la sua diagnosi e durante.

Un’altra sezione (per coloro che sono guariti) riguarda la percezione di odori, gusto e sapori dopo la guarigione.

L’obiettivo finale della ricerca è quindi di valutare se effettivamente il COVID-19 alteri i sensi del gusto e dell’olfatto.

Anche l'Italia è rappresentata nel Consorzio: sono trentadue i ricercatori italiani che fanno parte del GCCR.

L'11 marzo scorso l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha preso atto che l'infezione del nuovo coronavirus COVID-19 è diventata una pandemia nel mondo. Secondo gli ultimi dati, nel mondo sono stati registrati quasi 2 milioni di casi di infezione ed oltre 120mila persone sono decedute.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала