Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco risponde alla lettera di Casarini e ong Mediterranea: ‘Contate su di me’

© Foto : fornite da Sergio PietracitoIncontro tra Sergio Pietracito e il Papa Francesco
Incontro tra Sergio Pietracito e il Papa Francesco - Sputnik Italia
Seguici su
Papa Francesco risponde alla lettera di Luca Casarini capomissione di Mediterranea Saving Humans, confermando tutto il suo pieno appoggio alla causa della ong.

Giorni fa Luca Casarini, noto attivista italiano per i fatti di Genova del G8 del 2001, ha scritto a papa Francesco a nome della ong Mediterranea che nel Mar Mediterraneo si occupa di salvare vite umane da morte certa.

L’attivista, in qualità di capo missione dell’organizzazione umanitaria, ha ricordato al Papa che mentre nel mondo si combatte contro Covid-19, in Libia migliaia di persone vengono respinte con forza e gli viene impedito di mettersi in mare.

I porti, in questi giorni, sono chiusi ancora più di prima ovunque per paura che possano giungere su suolo europeo ulteriori persone infette, ma anche perché l’Unione Europea ha ufficialmente chiuso i confini europei sigillando di fatto l’Europa.

Alla lettere di Casarini al papa, è seguita la risposta del Pontefice che ha mostrato alla Ong tutta la sua vicinanza:

“Luca, caro fratello, grazie per tutto quello che fate. Vorrei dirVi che sono a disposizione per dare una mano sempre. Contate su di me.”

La contro risposta di Mediterranea Saving Humans

Mediterranea ha risposto alla lettera scritta da papa Francesco con un post sulla pagina Facebook, in cui ringraziano della vicinanza.

“Ieri mattina papa Francesco ha fatto arrivare la sua risposta, scritta di suo pugno, per incoraggiare i volontari delle missioni umanitarie nel Mediterraneo. Nella lettera, a nome di tutti i componenti dell'organizzazione, Casarini aveva manifestato l'amarezza per tutti gli ostacoli posti alle navi umanitarie, ma soprattutto per l'aggravarsi delle condizioni di migliaia di persone nei campi di prigionia in Libia e negli accampamenti in Grecia, dove ore incombe la minaccia del Coronavirus.

Grazie, Papa Francesco.”

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала