Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Al mondo nessun sistema sanitario è pronto per fronteggiare pandemia coronavirus - Cremlino

© REUTERS / Flavio Lo ScalzoUn medico con un paziente contagiato dal coronavirus in un'unità di terapia intensiva presso l'ospedale Oglio Po di Cremona, Italia
Un medico con un paziente contagiato dal coronavirus in un'unità di terapia intensiva presso l'ospedale Oglio Po di Cremona, Italia - Sputnik Italia
Seguici su
Il sistema sanitario di nessun paese al mondo è pronto per la pandemia di coronavirus, ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.

"Il sistema sanitario di nessun paese al mondo è pronto per questa pandemia. Tutti i sistemi sanitari lavoreranno nella condizione di sovraccarico estremo. Abbiamo tristi esempi, come Italia, Stati Uniti e Spagna. I numeri non sono meno inquietanti, ma la situazione appare più calma in Germania, dove il sistema sanitario tedesco ha mostrato una grande efficienza. Quindi ci orienteremo sul fatto che il nostro sistema sanitario, nonostante tutto il sovraccarico, forse è anche maggiore, ma comunque saremo più vicini all'esperienza tedesca, finora ci sono tutti i presupposti per questo", ha detto Peskov sulla tv russa.

Secondo il portavoce del Cremlino, dopo il coronavirus, la crisi non si sentirà per uno o due mesi, ma sarà una situazione pesante nell'economia mondiale.

Ha sottolineato che tra un paio di settimane la situazione con il picco in Russia sarà più chiara.

"Presumibilmente nelle prossime due settimane si capirà se siamo vicini al picco o quando ci avvicineremo", ha detto Peskov.

Ha osservato che la Russia potrebbe andare incontro ad una situazione potenzialmente esplosiva per numero di malati di COVID-19 se non ci fosse stata la decisione a favore dell'autoisolamento adottata dal presidente Vladimir Putin.

In Russia, secondo i dati della diffusione di COVID-19 all'11 aprile, il numero totale di casi è di 13.584 persone, mentre in 106 sono morti per le complicazioni della malattia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала