Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lamorgese, a Pasqua controlli rafforzati: ‘Restate a casa’

© AFP 2021 / Piero Cruciatti Coronavirus in Italia
Coronavirus in Italia - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese invita gli italiani a vivere la Pasqua a casa per il bene proprio e degli altri. Sulle strade i controlli sono stati rafforzati e nessuno passerà.

A Pasqua consiglio di restare a casa “per il nostro bene e dei nostri cari, e per consentire all’Italia di ripartire il prima possibile”. Lo dice il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese intervistata dal Corriere della Sera.

Verrà impedito agli italiani di provare a recarsi nelle seconde case di montagna o di mare con posti di blocco non solo rafforzati ma costituiti come veri e propri check-point dove si passa solo dopo essere stati controllati, e chi non ha un valido motivo per spostarsi sarà sanzionato con multe da 400 a 3mila euro. Nei casi più gravi scatterà la denuncia penale e anche l’arresto.

“Capisco che chiusi in casa e con l’arrivo della bella stagione, gli italiani abbiano un gran desiderio di tornare alla normalità”, dice il ministro.

Non possiamo però abbassare la guardia, non sarebbe responsabile. Perché vanificare il sacrificio fatto fino a ora?

E poi lo dobbiamo “all’immane sforzo compiuto dal personale sanitario che ha già pagato un tributo altissimo”, ricorda Lamorgese.

I medici morti in corsia sono 105 a cui si aggiungono 28 infermieri, ma anche tra gli operatori sanitari vi sono state vittime. Ed anche i Carabinieri e la Polizia di Stato hanno subito varie perdite.

La maggioranza degli italiani rispetta le regole

Commentando i numeri dei controlli effettuati Lamorgese dice che la stragrande maggioranza degli italiani rispettano le regole.

I controlli fino a ora operati hanno permesso il controllo di 6 milioni di persone ed il numero di sanzionati e denunciati totale è di 220mila persone.

Per quanto riguarda i controlli sugli esercizi commerciali sono state effettuate verifiche su 2,5 milioni di attività.

Le speculazioni

Sulle speculazioni in atto in tutta Italia, Lamorgese rassicura che è attiva una attività investigativa sul territorio, nel web e ovunque per intercettare “ogni iniziativa di alterazione del mercato”.

Ieri è stato arrestato dalla Guardia di Finanza un imprenditore agricolo che aveva partecipato a una gara Consip per la distribuzione di mascherine alla Protezione civile.

Accanto all’attività investigativa, ricorda il ministro, vi è quella informativa e divulgativa a beneficio dei cittadini per evitare che incappino in truffe.

Nessuno, ad esempio, verrà a bussare al campanello delle persone chiedendo di fare il tampone o di lasciare la propria abitazione per effettuare disinfezioni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала