Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cinque civili uccisi in un attacco terroristico nella Turchia sud-orientale - Autorità

© AP Photo / Lefteris PitarakisSmoke billows from a fire at the southeastern town of Nusaybin, Turkey, near the border with Syria, where Turkish security forces are battling militants linked to the Kurdistan Workers Party or PKK, Sunday, Feb. 14, 2016.
Smoke billows from a fire at the southeastern town of Nusaybin, Turkey, near the border with Syria, where Turkish security forces are battling militants linked to the Kurdistan Workers Party or PKK, Sunday, Feb. 14, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
Cinque civili sono rimasti uccisi in un attentato organizzato dal Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), nella provincia sud-orientale della Turchia di Diyarbakir, hanno comunicato mercoledì le autorità provinciali turche.

Un attentato del PKK ha ucciso cinque civili nella Turchia sud-orientale. 

"Oggi alle 06:30 [04:30 di Roma] nel distretto di Kulp, cinque residenti, che stavano guidando un auto in una zona boschiva per raccogliere legna da ardere, sono stati uccisi a seguito la deflagrazione di un ordigno esplosivo improvvisato installato da membri dell'organizzazione terroristica PKK. Le nostre forze di sicurezza hanno lanciato un'operazione per identificare e arrestare gli autori dell'attentato", hanno affermato le autorità in una nota.

A marzo, l'agenzia di stampa Anadolu ha riferito che Ankara intende costruire una base di droni nella provincia orientale di Erzurum per avviare operazioni contro i militanti curdi.

Il governo turco combatte contro il PKK dall'inizio dagli anni '80. Il PKK/YPG cerca d'instaurare uno stato autonomo curdo, anche in alcune parti della Turchia, un'aspirazione fortemente osteggiata da Ankara che ha organizzato raid anti-PKK da parte delle forze di sicurezza turche. L'esercito turco attacca anche le forze curde nel nord dell'Iraq e quest'ultimo ha motivato la sua operazione militare nel nord della Siria con la lotta contro i terroristi curdi.

Sebbene le parti abbiano firmato un accordo di cessate il fuoco in 2013, il conflitto armato è ripreso due anni dopo a seguito di numerosi attacchi terroristici presumibilmente commessi da militanti del PKK.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала