Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il principe Carlo aprirà un ospedale costruito in nove giorni per curare il COVID-19

© AFP 2021 / Abir SultanPrincipe Carlo
Principe Carlo - Sputnik Italia
Seguici su
Il figlio maggiore di Elisabetta II, il Principe Carlo, ha appena lasciato l'autoisolamento dopo essere risultato positivo al coronavirus il 25 marzo. Al 3 aprile, ci sono ancora più di 38.000 casi registrati di infezione nel Regno Unito, e finora meno di 200 persone si sono riprese dall'infezione.

Il principe Carlo, l'erede diretto al trono britannico, sta per aprire il nuovissimo ospedale di Nightingale per curare i pazienti con COVID-19 che richiedono cure intensive, riportano i media britannici, citando Clarence House. Il principe Carlo, che ha appena lasciato l'auto-quarantena dopo essersi ripreso da un lieve caso di COVID-19, rimane ancora nella sua residenza Birkhall in Scozia, ma venerdì condurrà la cerimonia tramite videoconferenza.

All'inaugurazione parteciperanno il segretario alla salute del Regno Unito Matt Hancock, che ha anche dimostrato di essere positivo al coronavirus e ha recentemente lasciato l'autoisolamento, e il direttore generale Charles Knight del Nightingale.

A loro si uniranno un piccolo gruppo di personale medico e il Ministero della Difesa durante la cerimonia di apertura.

Il Nightingale è stato realizzato in soli nove giorni nel centro congressi ExCel di Londra, secondo quanto riferito dal Guardian. Inizialmente si prevedeva avrebbe fornito fino a 500 letti per pazienti COVID-19 gravi, poiché 80 unità con 42 letti ciascuna sarebbero dotate di ventilatori e altre forniture mediche. La capacità della struttura medica temporanea può quindi essere estesa per ospitare fino a 4.000 pazienti, secondo i rapporti.

"Non è affatto straordinario che questo nuovo ospedale di Londra sia stato creato da zero in meno di due settimane", ha dichiarato Sir Simon Stevens, CEO di NHS England, come citato dal Guardian. "Ora ci stiamo preparando a ripetere questa impresa in altri quattro siti in tutto il paese per aumentare la capacità negli attuali ospedali".

Strutture mediche simili dovrebbero ora essere costruite a Manchester, Birmingham, nello Yorkshire e in un sito nell'Inghilterra sud-occidentale. Mentre la pianificazione per il Nightingale con sede a Londra ha coinvolto personale militare, con un massimo di 200 soldati che lavorano ogni giorno a fianco di personale medico e appaltatori, non è chiaro se questa esatta esperienza si rispecchierà in altre località.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала