Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

WSJ: il numero delle vittime di COVID-19 in Italia potrebbe essere superiore a quello dichiarato

© Sputnik . The Ministry of Defence of the Russian Federation / Vai alla galleria fotograficaIndicazioni stradali per la strada del convoglio di attrezzature speciali con specialisti militari del ministero della Difesa russo alla base italiana Pratica di Mare
Indicazioni stradali per la strada del convoglio di attrezzature speciali con specialisti militari del ministero della Difesa russo alla base italiana Pratica di Mare  - Sputnik Italia
Seguici su
Potrebbero esserci più vittime del coronavirus in Italia, dal momento che non tutti coloro che sono morti hanno fatto il test, secondo il Wall Street Journal.

Secondo il vice sindaco della città di Coccaglio le vittime del coronavirus sono molte di più rispetto a quelle annunciate.

"Ci sono molti più morti di quanto annunciato ufficialmente. Ma questa non è un'accusa. Le persone che sono morte non sono mai state controllate, perché il tempo e le risorse sono limitati", ha dichiarato il vice sindaco della città di Coccaglio, Eugenio Fossati, riporta il Wall Street Journal.

Secondo il giornale, i test per il coronavirus si limitano principalmente a coloro che hanno sintomi, mentre quelli che non hanno fatto i test.

"Molti di quelli che sono morti e non hanno superato il test sono persone anziane, ma di solito non muoiono così tante persone contemporaneamente. È il coronavirus", ha affermato il medico della città italiana di Brescia, Eleonora Colombi, citato dalla pubblicazione.

L'Italia è al primo posto in Europa per diffusione di coronavirus. Secondo gli ultimi dati ufficiali rilasciati mercoledì sera dal capo del servizio di protezione civile, Angelo Borrelli, sono già stati registrati oltre 110 mila casi di infezione del nuovo tipo di virus, quasi 17 mila pazienti si sono ripresi, il numero delle vittime è stato di 13.155.

L'Organizzazione mondiale della sanità l'11 marzo ha dichiarato l'epidemia da coronavirus COVID-19 una pandemia. Secondo gli ultimi dati dell'OMS, nel mondo sono stati registrati oltre 820 mila casi di infezione, oltre 40 mila persone sono morte.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала