Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump dice che sapeva che il coronavirus poteva essere "orribile", ma voleva rimanere positivo

© Sputnik . Mikhail Metsel Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump
Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump - Sputnik Italia
Seguici su
Attualmente gli USA sono in testa alle classifiche globali per il numero di casi di coronavirus registrati in tutto il mondo, con oltre 190.000 pazienti infetti.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ammesso martedì durante il briefing stampa della Casa Bianca di "sapere" che il coronavirus "sarebbe potuto essere orribile" ma non voleva "essere una persona negativa" quando gli è stato chiesto perché in precedenza aveva minimizzato l'attuale minaccia del coronavirus.

“È davvero facile essere negativi. Ma voglio dare speranza anche alle persone", ha detto Trump durante il briefing. "Sai che sono una cheerleader per il paese - stiamo attraversando la cosa peggiore che il paese abbia probabilmente mai visto".

Il presidente ha anche detto alla stampa che le prossime settimane saranno "molto dolorose" per gli Stati Uniti e ha avvertito che ogni cittadino dovrebbe essere "preparato per i giorni che ci attendono".

L'avvertimento è arrivato dopo che gli esperti medici hanno informato il presidente che COVID-19 avrebbe potuto uccidere da 100.000 a 240.000 americani anche con l'imposizione della quarantena già in atto.

​Molti esperti di salute hanno precedentemente denunciato Donald Trump per non aver affrontato seriamente la minaccia del coronavirus quando i primi casi di infezione sono stati registrati nel paese alla fine di gennaio.

“Lo teniamo sotto controllo. Andrà tutto bene", ha detto Trump il 22 gennaio, sostenendo un mese dopo che un numero di casi di coronavirus sarebbe stato "vicino allo zero" in un "paio di giorni".

Tuttavia, il 13 marzo Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale negli Stati Uniti a causa della minaccia del coronavirus. Un certo numero di severe misure di quarantena e ordini di permanenza a domicilio sono stati imposti in tutto il paese per prevenire la rapida diffusione del virus.

Il presidente ha tuttavia suggerito la scorsa settimana che alcune restrizioni potrebbero essere revocate per consentire alle persone di tornare al lavoro il più presto possibile al fine di mantenere l'economia americana in funzione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала