La forza di Italica sconfigge il coronavirus a 102 anni

© REUTERS / Daniele MascoloUna donna vista sul balcone con la bandiera italiana con la scritta "tutto andrà bene" a Milano
Una donna vista sul balcone con la bandiera italiana con la scritta tutto andrà bene a Milano - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
I medici l'hanno chiamata "highlander". La storia di Italica fa il giro del mondo e diventa un simbolo di speranza nella guerra al COVID-19.

Ha vinto la sua grande battaglia contro il coronavirus Italica Grondona, per tutti nonna Lina, che ha 102 anni non si è arresa e oggi è stata dimessa dall'ospedale San Martino di Genova. 

La malattia è implacabile verso le persone in avanti con gli anni, che costituiscono una larga percentuale dei decessi. Per questa ragione la storia di nonna Lina dà una speranza e dimostra che la sanità italiana dirige le sue attenzioni verso tutti, senza discriminare per l'età. Lo sottolinea il governatore della Liguria, Giovanni Toti, che ha annunciato in un post di Instagram la guarigione della signora Grondona. 

"La vita di ognuno di noi è preziosa - ha scritto Toti - compresa quella dei nostri nonni per cui stiamo combattendo ogni giorno, non senza difficoltà! La sua storia ha fatto il giro del mondo: la chiamano la Highlander. Per noi è semplicemente una grande ligure: forte, tenace, resistente... e non a caso spegne le candeline sulla torta Panarello! Forza Lina e grazie, non è un caso il tuo nome, Italica: sei una bella pagina della nostra storia!"

"L'abbiamo chiamata Highlander, l'immortale", hanno detto i medici che l'hanno avuto in cura, per rendere l'idea della tenacia e della forza di nonna Lina.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала