Mosca chiude tutti i ristoranti e i bar dal 28 marzo al 5 aprile

© Sputnik . Vitaly Belousov / Vai alla galleria fotograficaUna vista del centro di Mosca
Una vista del centro di Mosca - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Mercoledì scorso, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che i russi avrebbero ricevuto una retribuzione durante la quarantena dovuta al coronavirus.

Il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin ha firmato un decreto per la chiusura, dal 28 marzo al 5 aprile, dei ristoranti, dei bar e delle mense della città in relazione alla pandemia di coronavirus; il decreto corrispondente è stato pubblicato sul portale del sindaco e del governo della capitale.

Il decreto prevede si  "sospendere temporaneamente... dal 28 marzo al 5 aprile, l'attività di ristoranti, bar, mense, cafè, bar, snack bar e altri esercizi di ristorazione, ad eccezione dei servizi d'asporto senza che i cittadini visitino il locali di tali imprese, nonché la consegna a domicilio degli ordini".

A parte questo, tutti i negozi, tranne le farmacie e quelli che vendono beni essenziali, sospenderanno le loro attività durante questo periodo di tempo.

Sobyanin ha anche invitato i residenti di Mosca ad astenersi dal visitare strutture religiose e ha ordinato il divieto di visitare alcuni dei parchi di Mosca, tra cui il museo del palazzo Tsaritsyno, il parco urbano del paesaggio Zaryadye e il Parco Gorkij.

I datori di lavoro sono ora obbligati a misurare la temperatura del personale e a sospendere quelli con segni di febbre.

L'industria del turismo a Mosca è stata fermata per prevenire la diffusione dell'infezione da coronavirus, ha affermato Sergey Sobyanin.

"Mosca è sempre molto ospitale e felice di avere ospiti. Ma in questi giorni consiglio caldamente di astenervi dal viaggiare e di non correre rischi non necessari. Inoltre, l'intero settore del turismo a Mosca è stato congelato", ha detto Sobyanin.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала