Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Tutto andrà male", capo chirurgo americano descrive la situazione del coronavirus in USA

© REUTERS / Flavio Lo ScalzoUn medico con un paziente contagiato dal coronavirus in un'unità di terapia intensiva presso l'ospedale Oglio Po di Cremona, Italia
Un medico con un paziente contagiato dal coronavirus in un'unità di terapia intensiva presso l'ospedale Oglio Po di Cremona, Italia - Sputnik Italia
Seguici su
L'America prevede un aumento del numero di infetti coronavirus. Questo è stato trasmesso dal chirurgo capo Jerome Adams sulla NBC.
"Voglio che l'America si renda conto che questa settimana andrà tutto male", ha detto.

Adams ha criticato gli americani, che hanno trascurato le raccomandazioni delle autorità e si sono rifiutati di rimanere a casa. Ha notato che alcuni continuano a rilassarsi sulle spiagge della California e che a Washington la gente visita il National Mall (una serie di attrazioni).

Secondo il medico, le autorità non vogliono che altre città americane seguano il percorso di New York, che è diventato il centro dell'epidemia nel paese.

Secondo dati recenti, negli Stati Uniti sono stati registrati oltre 50 mila casi (confermati e "pre-positivi") di infezione da coronavirus, uccidendo oltre 600 persone.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità l'11 marzo ha definito una pandemia la nuova infezione da COVID-19. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала