Roma, ventenne decapita la madre

CC0 / Pixabay.com / Carabinieri
Carabinieri - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Un giovane di vent'anni ha accoltellato la madre al collo sino a decapitarla in seguito a una lite familiare. A chiamare i soccorsi la sorella minorenne fuggita dai vicini di casa.

La macabra tragedia si è consumata questa notte nel quartiere Laurentino, nella periferia sud di Roma. La vittima è una donna di 46 anni, uccisa dal figlio ventenne che non avrebbe accettato la sua decisione di lasciare il marito. 

Violenza domestica - Sputnik Italia
Violenza sulle donne, la maggior parte dei carnefici ha le chiavi di casa
Il giovane avrebbe sferrato diverse coltellate al collo della donna, con una violenza tale da arrivare a decapitare la propria madre. Il delitto è stato compiuto all'interno della propria abitazione. 

A chiamare i soccorsi la sorella minorenne del giovane, fuggita dai vicini di casa. Purtroppo i sanitari, giunti sul luogo, non hanno potuto che constatare l'avvenuto decesso. Sul luogo sono sopraggiunti i carabinieri del nucleo Eur, che hanno analizzato la scena del crimine recuperando l'arma del delitto, un coltello da cucina. 

Il ragazzo, trovato dai militari in stato confusionale, è stato condotto nel carcere di Regina Coeli. Non è chiaro quali fossero le condizioni psicologiche del ragazzo, se soffrisse già di disturbi psichici o se le condizioni di isolamento imposte dall'emergenza sanitaria abbiano esasperato una situazione già difficile. 

 

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала