Coronavirus: tampone fotografa un attimo, oggi è negativo ma domani può essere positivo - Speranza

© Sputnik . Valery Melnikov / Vai alla galleria fotograficaDonna con una mascherina
Donna con una mascherina - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Roberto Speranza riflette sulla strategia dei tamponi a tappeto e crede che non siano la vera soluzione perché fotografano solo l'istante. La vera soluzione è mantenersi a distanza e restare a casa, dice.

Il ministro della Salute Speranza interviene a Di Martedì su La7, dove evidenzia che “il tampone fotografa un attimo, oggi è negativo ma domani può essere positivo e nel frattempo il contagio si propaga”.

Una riflessione che non può non ricollegarsi alla scelta della Regione Veneto, dove il presidente Zaia ha deciso di sua iniziativa di fare il tampone a chiunque s’incontra per strada e in alcuni casi specifici anche a domicilio.

Secondo il ministro Roberto Speranza l’unica vera soluzione, l’unica arma che abbiamo, è la distanza sociale tra le persone, perché il nuovo coronavirus “non cammina da solo” dice, ma si sposta di essere umano in essere umano.

Dimostriamo di essere un grande Paese

Roberto Speranza fa un appello agli italiani, a quelli che possono stare a casa. A loro dice:

“Dimostriamo di essere un grande Paese. Ce la faremo, ma abbiamo bisogno che ciascuno faccia la propria parte. Forza!”

Il suo pensiero va anche a quanti invece non possono fermarsi e non possono restare a casa, tra cui medici e infermieri e tutti gli operatori sanitari. Speranza pensa anche ai tanti lavoratori dei settori produttivi strategici il cui lavoro è essenziale, oggi in modo speciale, per la continuità operativa dell’Italia: operatori del settore energia, delle telecomunicazioni, le forze di polizia e l’esercito, i dipendenti delle pubbliche amministrazioni, chi produce i beni alimentari essenziali, gli agricoltori.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала