Impiegato della NATO presso il quartier generale di Bruxelles risulta positivo al coronavirus

© AFP 2022 / Emmanuel DunandSede della NATO a Bruxelles
Sede della NATO a Bruxelles - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Un impiegato della NATO che lavora presso la sede dell'alleanza militare a Bruxelles ha contratto il coronavirus dopo un viaggio in Italia, ha detto il portavoce di Bruxelles.
"Possiamo confermare che un membro dello staff della NATO che lavora presso il quartier generale della NATO a Bruxelles si è rivelato positivo per COVID-19", si legge nella dichiarazione.

Il dipendente ha percepito sintomi simili alla febbre alla fine della scorsa settimana dopo essere tornato da una vacanza nel nord Italia ed è stato subito messo in isolamento in casa.

I colleghi di lavoro del paziente sono stati immediatamente informati. Lavorano da casa dalla scorsa settimana su indicazione dell'Organizzazione mondiale della sanità.

In precedenza, il Primo Ministro Giuseppe Conte ha firmato un decreto che limita i movimenti nella regione Lombardia e in altre 14 province nelle regioni dell'Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte e Marche in occasione dell'epidemia di coronavirus. Le restrizioni dureranno fino al 3 aprile.

A partire da domenica, l'Italia ha registrato 366 decessi correlati al coronavirus e oltre 7.300 casi di malattia nel paese.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала