- Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Forze armate afghane pronte a lanciare offensiva se talebani non fermeranno attacchi

© SputnikBandiera Afghanistan
Bandiera Afghanistan - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L'esercito afghano passerà all'offensiva se i talebani non fermeranno gli attacchi nei prossimi giorni, ha affermato il ministro della Difesa afghano Asadullah Khalid.

"Le forze armate dell'Afghanistan ora assumeranno una posizione difensiva conformemente al decreto del presidente Ashraf Ghani e in sintonia con l'accordo di pace. Ma se i talebani non fermeranno i loro attacchi entro la fine della settimana, le nostre forze attaccheranno il nemico ovunque nel Paese", ha scritto su Facebook il capo del dicastero militare afghano.

In Afghanistan la settimana termina venerdì.

In precedenza in Qatar i rappresentanti degli Stati Uniti e dei talebani avevano firmato il primo accordo di pace dopo oltre 18 anni di guerra, che prevede il ritiro delle truppe straniere dall'Afghanistan in 14 mesi e l'avvio di un dialogo inter-afghano a marzo dopo l'intesa sullo scambio di prigionieri.

Gli Stati Uniti si sono impegnati a ridurre il numero di truppe in questo Paese fino a 8.600 unità. Il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato giovedì scorso che gli Stati Uniti sono fiduciosi che la leadership talebana faccia tutto il possibile per implementare l'accordo.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала