Il 70% degli abitanti del pianeta contrarranno il coronavirus entro un anno - Professore Harvard

© Sputnik . Alessandro Rota / Vai alla galleria fotograficaCoronavirus Italia
Coronavirus Italia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Per il professor Marc Lipsitch, dell'Università di Harvard, in futuro saremo costretti a convivere con il Covid-19, che potrebbe trasformarsi nell'ennesimo malanno stagionale.

E' molto probabile che tra il 40% e il 70% degli abitanti del pianeta finiranno, prima o poi, per contrarre il nuovo coronavirus cinese Covid-19.

Ad affermarlo è Marc Lipsitch, eminente epidemiologo presso la prestigiosa Università americana di Harvard, intervistato sulla questione da The Atlantic.

Anche in presenza delle più rigorose misure di contenimento, ha spiegato il professore alla rivista, la diffusione del virus sarebbe ormai già un qualcosa di inevitabile, dal momento che anche i portatori sani dello stesso hanno capacità di propagarlo.

Fortunatamente, ha riferito Lipsitch, non tutti si troveranno a dover affrontare complicazioni capace di mettere una persona in pericolo di vita:

"E' probabile che molti avranno sintomi lievi, o che saranno del tutto asintomatiche", ha spiegato il professore, sottolineando che come per l'influenza, possibilmente letale per quei soggetti già affetti patologie croniche o in età avanzata, la maggior parte dei casi saranno superabili senza assistenza medica.
Concerto rock - Sputnik Italia
Farà più danni il coronavirus o la psicosi da coronavirus?

Secondo Lipsitch è più che probabile che il Covid-19 si trasformi nell'ennesimo "malanno stagionale", diventando di fatto il quinto coronavirus endemico.

Tale ipotesi è supportata dalle statistiche, le quali ci dicono che, in un Paese con una popolazione di circa 300 milioni di abitanti, sono sufficienti 100-200 persone infette per scatenare un'epidemia.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала