Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il parlamento Ue chiuso per tutti, tranne che per Greta: il doppio standard di Sassoli

© Sputnik . Alejandro Martinez Velez / Vai alla galleria fotograficaGreta Thunberg
Greta Thunberg - Sputnik Italia
Seguici su
Il coronavirus ha imposto nuove norme di sicurezza all'Europarlamento che ha chiuso le sue porti ai visitatori. Non a tutti però. Sassoli ha infatti permesso l'ingresso dell'ecoattivista Greta Thunberg.

La decisione del presidente dell'Europarlamento di aprire le porte a Greta Thunberg ha sollevato le obiezioni di molti deputati. L'eurocamera è infatti stata chiusa ai visitatori a causa dell'emergenza coronavirus, ma nonostante ciò è stato concesso all'eco-attivista svedese di prendere parte alla riunione sui cambiamenti climatici di questo pomeriggio. 

L'eccezione costituita per la famosa teenager svedese, che ha sensibilizzato centinaia di migliaia di giovanissimi alla lotta contro i cambiamenti climatici, ha fatto infuriare il deputato portoghese Nuno Melo, del Partito Popolare, che ha rivolto una e-mail di fuoco al presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Melo ha evidenziato quello che considera un pregiudizio nei confronti della studentessa svedese affermando che "gli esseri umani sono democraticamente uguali", quindi ha chiesto a Sassoli di spiegare le ragioni di questa "eccezione". 

La sede del Parlamento europeo a Bruxelles - Sputnik Italia
All'Europarlamento "vietata la bandiera italiana". Lega all'attacco di Sassoli
Analoghe proteste provengono dalla deputata liberale belga di Renew Europe, Hilde Vautmans, che ricorda come secondo le regole annunciate da Sassoli, gli organi di governo del Parlamento dovrebbero continuare a funzionare "senza la presenza di rappresentanti di interessi o visitatori diversi da quelli specificamente invitati dal rispettivo presidente come relatore".

“I visitatori esterni provenienti da tutto il mondo non possono entrare nell'edificio, ma la Thunberg lo è. Come dovremmo spiegarlo ai nostri visitatori e ospiti?", chiede la Vautsmans in una mail.

L'eurodeputata liberale estone Yana Toom scrive a Sassoli che "non c'è spazio in quest'aula per i doppi standard", mentre Roman Haider, dell'FPÖ il partito di estrema destra austriaca, definisce inaccettabile la presenza dell'ecoattivista in aula.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала