Mantero, M5s su coronavirus: ‘Ora inizieremo a capire cosa vuol dire essere respinti’

© AP Photo / Gregorio BorgiaMoVimento 5 stelle
MoVimento 5 stelle - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Matteo Mantero, senatore del M5s, paragona l'ostilità e il rifiuto degli italiani all'estero a causa del nuovo coronavirus, al rifiuto di accogliere in Italia i migranti che provengono a bordo dei barconi.

“Forse ora inizieremo a capire cosa vuol dire essere respinti solo perché si proviene da un paese diverso, essere tenuti segregati contro la propria volontà, magari lontani dalla famiglia, perché considerarti appestati, essere guardati con sospetto o addirittura con paura”.

Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il senatore del Movimento 5 stelle Matteo Mantero in riferimento all’etichettatura di “untori” che nelle ultime due settimane alcuni Paesi ci hanno affibbiati dopo l’esplosione dell’epidemia da nuovo coronavirus.

“Forse ci torneranno alla mente questi giorni la prossima volta che ci verrà voglia di negare la terra a poveri disgraziati che hanno solo la colpa di fuggire da una guerra, da una carestia o magari da una epidemia. Allora questa dolorosa esperienza sarà almeno servita a qualcosa, altrimenti...”

Prosegue il senatore pentastellato facendo riferimento ai casi di migranti a cui in passato è stato negato l’approdo in Italia con la politica dei “porti chiusi”. Una politica che a Matteo Salvini costerà un processo per il noto caso della nave Gregoretti.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала