Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Siria: 33 militari turchi uccisi da un attacco aereo siriano a Idlib

© AP Photo / Lefteris PitarakisVeicoli militari turchi al confine turco-siriano
Veicoli militari turchi al confine turco-siriano - Sputnik Italia
Seguici su
La situazione nella provincia si è inasprita ulteriormente dopo che il presidente turco Erdogan ha affermato che la situazione degli scontri a Idlib si stavano sviluppando a favore della Turchia, nonostante la morte di tre soldati turchi.

Circa 33 soldati turchi sono stati uccisi a seguito di un attacco aereo nella provincia siriana di Idlib, ha detto Rahmi Dogan, governatore della provincia di Hatay, situata vicino al confine turco con la Siria.

Inizialmente, Dogan ha dichiarato che l'attacco aereo ha ucciso nove persone, aggiungendo che i feriti sono stati trasportati in Turchia.

Dopo l'incidente, il presidente turco Tayyip Erdogan ha presieduto una riunione di sicurezza di emergenza sulla situazione attuale a Idlib, ha dichiarato l'Agenzia Anadolu.

Ieri prima dell’attacco aereo siriano le difese aeree siriane avevano abbattuto un drone di attacco turco che aveva violato lo spazio aereo siriano per effettuare attacchi contro le posizioni del governo nell'area di Idarb Maarzaf, ha annunciato giovedì sera l'esercito russo.

Parlando in un briefing quotidiano, il capo del centro russo per la riconciliazione siriana, il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, ha osservato che Ankara continua a violare gli accordi raggiunti con Mosca nella zona di de-escalation di Idlib.

Ankara dopo l'attacco ha annunciato l'inizio di attacchi terrestri e aerei alle posizioni delle forze governative siriane. Omer Celik, portavoce del partito per la giustizia e lo sviluppo al potere in Turchia, ha definito l'incidente un "attacco" alla NATO e ha annunciato delle consultazioni con l'alleanza.

Successivamente la Turchia ha reso pubblici i video degli attacchi turchi contro le forze siriane.

​La didascalia del video riporta che gli attacchi turchi nell'arco di 17 giorni hanno eliminato 55 carri armati siriani, 39 veicoli, 29 obici e tre elicotteri. La didascalia afferma inoltre che le forze turche hanno ucciso 1.700 unità delle truppe siriane.

La provincia nord-occidentale della Siria è tesa dall'inizio di febbraio, poiché i militanti locali hanno intensificato gli attacchi contro le forze governative siriane. L'esercito russo ha rivelato che Ankara ha appoggiato i militanti nell'area con del fuoco di artiglieria.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала