Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per capo diplomazia russa escalation in Siria non dà pretesto di intervenire alla Nato

© Sputnik . Maxim Blinov / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov non crede che gli eventi in corso nella provincia siriana di Idlib rientrino negli articoli della Carta della Nato che legittimano l'intervento a fianco della Turchia, Paese alleato.

"Là c'è anche l'articolo №5, dedicato alle casistiche quando uno dei Paesi membri della Nato è stato attaccato, come è scritto, "in Europa o in Nord America": in questo caso entra in vigore il meccanismo di consultazioni e azioni di ritorsione. Non credo che quello che sta accadendo in Siria, rientra in una delle situazioni descritte nel trattato di Washington, che sancisce la natura esclusivamente difensiva dell'Alleanza Atlantica e prevede misure di risposta dopo un attacco contro uno qualsiasi dei Paesi membri", ha detto Lavrov.

La Turchia è un membro della NATO. L'articolo cinque della Carta della NATO afferma che "un attacco armato contro un alleato o altri di vario numero in Europa o Nord America saranno considerati come un attacco l'intera alleanza".

Escalation ad Idlib

La situazione ad Idlib si è aggravata dopo che i terroristi del gruppo fondamentalista Tahrir al-Sham il 27 febbraio hanno avviato un'offensiva su vasta scala contro le posizioni delle forze governative siriane. L'esercito siriano ha reagito al fuoco ostile. Secondo il ministero della Difesa russo, sono stati bombardati anche soldati turchi, che però non avrebbero dovuto trovarsi in questa area.

Nei bombardamenti dell'esercito siriano 33 militari turchi sono stati uccisi, più di 30 sono rimasti feriti. Immediatamente dopo aver ricevuto informazioni sui militari turchi colpiti, la parte russa ha intrapreso le misure per un completo cessate il fuoco da parte delle truppe siriane e si è assicurata l'evacuazione sicura dei militari turchi morti e feriti in Turchia. Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che i velivoli delle forze aerospaziali russe non sono stati operativi in quest'area.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала