Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, Di Maio: ‘No allarmismi e sangue freddo. Rilanceremo brand Italia’

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo AttiliIl Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, al Dipartimento della Protezione Civile per la riunione del Comitato operativo sul Coronavirus.
Il Ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, al Dipartimento della Protezione Civile per la riunione del Comitato operativo sul Coronavirus. - Sputnik Italia
Seguici su
Luigi Di Maio invita tutti ad avere una comunicazione responsabile quando si parla di nuovo coronavirus. Da Pomigliano D'Arco il ministro degli Esteri annuncia una campagna informativa all'estero.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parla da Pomigliano d’Arco (Napoli) dove è intervenuto per inaugurare il Leonardo Lab – Aerotech Campus dedicato alla ricerca e allo sviluppo tecnologico dell’Italia nel campo aerospaziale.

L’argomento nuovo coronavirus non poteva rimanere escluso e così Di Maio ha ricordato a tutti che fare campagne elettorali sul tema è deleterio per l’Italia stessa, perché fare allarmismo restituisce un’immagine di una situazione in Italia “più grave di quello che è”.

“Se manteniamo il sangue freddo – ha aggiunto Di Maio – possiamo rilanciare il brand Italia”.

Comunicare in maniera responsabile

Il messaggio dell’ex leader dei pentastellati è semplice, ci vuole una comunicazione più responsabile da parte di tutti, perché la crisi in atto va gestita senza allarmismi e con la consapevolezza che l’area di maggiore contagio è circoscritta.

“Qualche giorno fa la Lega diceva 'chiudiamo tutto' e adesso dice 'apriamo tutto'. La Lega deve mettersi d'accordo con se stessa. Basta campagne elettorali sul coronavirus”, sono state le parole del ministro.

“Apriamo tutto da chi voleva sospendere Schengen determina una certa confusione nella Lega si mettano d'accordo tra il vertice e coloro che amministrano con responsabilità sul territorio. Non abbiamo bisogno di campagne elettorale sul coronavirus”, ha aggiunto lui.

L’attività dell’Italia per spiegare la situazione all’estero

Di Maio spiega anche che nelle prossime ore i sottosegretari agli Esteri e gli altri viceministri si occuperanno di contattare i Paesi stranieri per spiegare loro che solo lo 0,4% del territorio italiano è realmente interessato dall’emergenza virale. E farà spiegare loro che nelle aree interessate solo lo 0,089% della popolazione è stata colpita da Covid-19.

“Per gli italiani che stanno avendo difficoltà in questo momento per i blocchi di altri paesi vi assicuro che in queste ore le interlocuzioni sono al massimo con tutti gli Stati che hanno individuato delle restrizioni”, ha annunciato lui.

Una intensa attività diplomatica e politica quindi, in funzione economica.

Ieri le parti sociali avevano pubblicato un comunicato congiunto in cui chiedevano di fare di tutto per rilanciare il Made in Italy e il turismo, i due settori strategici nazionali maggiormente colpiti da quanto sta avvenendo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала