Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, primo caso a Milano, 59 casi totali nel Nord, 2 morti

CC0 / Pixabay.com / Navigli Milano
Navigli Milano - Sputnik Italia
Seguici su
Confermato il primo caso di coronavirus a Milano. Si tratta di un paziente del San Raffaele.

L'uomo residente a Sesto San Giovanni di 78 anni, ricoverato all'ospedale San Raffaele da cinque giorni, è risultato positivo al tampone. 

Cosi sono saliti a 46 i casi di coronavirus in Lombardia, inclusa la donna deceduta di 76 anni trovata alla propria casa a Casalpusterlengo e sottoposta a tampone dopo la morte. 39 casi erano stati confermati in precedenza. Dai 7 nuovi casi, uno è a Milano, e gli altri 6 provengono dalle zone già interessate dall'infezione.

Lo ha affermato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Ci sono 12 casi totali in Veneto, incluso l'uomo deceduto di 78 anni ieri notte. 

C'è anche un caso confermato a Torino. 

“Sono grato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi mi ha chiamato per sostenere, attraverso di me, gli operatori lombardi e tutti coloro che stanno lavorando incessantemente per fronteggiare i casi di coronavirus che si stanno verificando in Lombardia”, ha fatto sapere Fontana. 

Ha aggiunto che Mattarella "anche in questa circostanza non abbia mancato di dimostrarci vicinanza e solidarietà, esprimendo anche il proprio apprezzamento per l’impegno profuso dalla Regione Lombardia e da tutto il sistema sanitario lombardo. Nel ringraziarlo gli ho assicurato che lo terrò costantemente aggiornato sull’evoluzione dei fatti".

Luca Zaia - Sputnik Italia
Zaia chiude le Università del Veneto per combattere il nuovo coronavirus

Preoccupazione di Mattarella

"Il Ministero della Salute e le Regioni con territori in cui sono presenti casi di contagio stanno operando con tempestività e hanno approntato i protocolli necessari ad affrontare l’emergenza, potendo contare su un sistema sanitario in grado di reagire con efficacia", ha assicurato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

"Desidero esprimere riconoscenza ai medici, al personale sanitario, ai ricercatori, alle donne e agli uomini della Protezione civile e delle Forze armate, a quanti in questi giorni si stanno impegnando – con abnegazione e generosità - per fronteggiare e arginare il rischio di diffusione del coronavirus", ha aggiunto lui.

Il capo dello Stato è sicuro "che senso di responsabilità e unità di impegno assicurino la migliore e più efficace risposta a tutela della salute dei nostri concittadini".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала